Il Governo pronto a investire 100 milioni in sicurezza

Francia, polizia: sindacati ricevuti da Hollande, ma la protesta degli agenti non si placa

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

francia-protesta-polizia

PARIGI – Poliziotti di nuovo in strada a Parigi. Da giorni gli agenti francesi chiedono più mezzi e sostegno da parte dello Stato. Due manifestazioni si sono svolte nel centro di Parigi. Il presidente François Hollande, ha ricevuto all’Eliseo una delegazione dei sindacati delle forze dell’ordine. Secondo Le Monde, il governo sarebbe pronto a staccare un assegno da 100 milioni di euro. Hollande ha ricevuto i rappresentanti dei poliziotti esattamente un anno dopo un primo incontro all’Eliseo: anche allora il punto di partenza fu la rabbia della polizia per l’aggressione violenta di un ufficiale. Quest’anno tutto è scoppiato dopo l’assalto a un’auto della Police, incendiata, con la conseguenza di gravissime ustioni riportate da un assistente di sicurezza a Viry-Châtillon (Essonne). La crisi 2015, non aveva dato alla luce una rivoluzione, ma aveva portato alla firma di un protocollo che prevedeva misure compensative e lo stanziamento di diverse centinaia di milioni di euro per il potenziamento della Polizia. Questa volta il ministro degli Interni, Bernard Cazeneuve, ha presentato un piano di sicurezza pubblica, che prevede uno stanziamento di 100 milioni e l’abolizione di alcuni compiti definiti indebiti e indesiderati, di cui i poliziotti in uniforme si lamentano. Verranno eliminati ad esempio i servizi di guardia alle sedi di molte prefetture (saranno coinvolti una quarantina di siti), sostituiti con dispositivi tecnici o di sicurezza privata.

Vedremo se questo basterà per placare l’ira dei poliziotti contro il Presidente Hollande e contro il governo. Già una volta alcune promesse sono state disattese, ma ormai gli agenti ne hanno le tasche piene, un sondaggio indica che una buona parte sta dirigendo le proprie preferenze verso il Front National di Marine Lepen, e dunque non sarà tanto facile per l’esecutivo disinnescare la mina della protesta soltanto con annunci e paroloni, prendendo esempio dal nostro rottamatore.

Tag:, , , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.