Nessun deferimento invece per la Società, estranea ai fatti

Calcio, Fiorentina: deferiti Mario Cognigni e Adrian Mutu per violazione del codice di giustizia sportiva

di Redazione - - Cronaca, Sport

Stampa Stampa

FLORENCE, ITALY - DECEMBER 16:  Fiorentina striker Adrian Mutu celebrates his goal during the Serie A match between Fiorentina and AC Milan at the Artemio Franchi Stadium on December 16, 2006 in Florence, Italy. (Photo by Newpress/Getty Images)

ROMA -Il Procuratore Federale ha inserito, per violazione del codice di giustizia di giustizia sportiva e regolamento degli agenti dei calciatori, nella lista dei deferiti Adrian Mutu e Mario Cognigni, mentre non è previsto alcun riferimento all’ Acf Fiorentina.

In particolare Sig. Mutu Adrian, all’ epoca dei fatti calciatore tesserato con la società A.C.F. Fiorentina S.p.A.:

– per la violazione dell’art.1 bis, comma 1, del C.G.S. (all’epoca dei fatti art. 1, comma 1, del C.G.S.), in relazione a quanto previsto dagli artt. 10, comma 1, e 15, commi 1, 2 e 10, del regolamento Agenti di calciatori in vigore dall’1.2.2007 al 7.4.2010, per essersi avvalso dell’opera professionale dell’agente sig. Alessandro Moggi, in virtù di formale mandato conferito con validità dal 25.9.2006 al 24.9.2008, mentre lo stesso assisteva anche la A.C.F. Fiorentina S.p.A., in assenza di formale mandato conferito, nell’ ambito della stipulazione del contratto con tale società del 7.7.2006, con ciò determinando una situazione di conflitto di interessi; il sig. Alessandro Moggi, poi, otteneva dalla società il pagamento delle proprie spettanze fino al 14.4.2011;

– per la violazione dell’art.1 bis, comma 1, del C.G.S. (all’epoca dei fatti art. 1, comma 1, del C.G.S.), in relazione a quanto previsto dagli artt. 10, comma 1, e 15, commi 1, 2 e 10, del regolamento Agenti di calciatori in vigore dall’1.2.2007 al 7.4.2010, per essersi avvalso dell’opera professionale dell’agente sig. Alessandro Moggi, in virtù di formale mandato conferito con validità dal 25.9.2006 al 24.9.2008, mentre lo stesso assisteva anche la A.C.F. Fiorentina S.p.A., in assenza di formale mandato conferito, nell’ ambito della stipulazione del contratto con tale società del 27.9.2007, con ciò determinando una situazione di conflitto di interessi; il sig. Alessandro Moggi, poi, otteneva dalla società il pagamento delle proprie spettanze fino al 14.4.2011;

– per la violazione dell’art.1 bis, comma 1, del C.G.S. (all’epoca dei fatti art. 1, comma 1, del C.G.S.), in relazione a quanto previsto dagli artt. 10, comma 1, e 15, commi 1, 2 e 10, del regolamento Agenti di calciatori in vigore dall’1.2.2007 al 7.4.2010, per essersi avvalso dell’opera professionale dell’agente sig. Alessandro Moggi, in virtù di formale mandato conferito con validità dal 25.9.2006 al 24.9.2008, mentre lo stesso assisteva anche la A.C.F. Fiorentina S.p.A., in assenza di formale mandato conferito, nell’ambito della stipulazione del contratto con tale società del 10.1.2008, con ciò determinando una situazione di conflitto di interessi; il sig. Alessandro Moggi, poi, otteneva dalla società il pagamento delle proprie spettanze fino al 14.4.2011;

– per la violazione dell’art.1 bis, comma 1, del C.G.S. (all’epoca dei fatti art. 1, comma 1, del C.G.S.), in relazione a quanto previsto dagli artt. 10, comma 1, e 15, commi 1, 2 e 10, del regolamento Agenti di calciatori in vigore dall’1.2.2007 al 7.4.2010, per essersi avvalso dell’opera professionale dell’agente sig. Alessandro Moggi, in virtù di formale mandato conferito con validità dal 25.9.2006 al 24.9.2008, mentre lo stesso assisteva anche la A.C.F. Fiorentina S.p.A., in assenza di formale mandato conferito, nell’ambito della stipulazione del contratto con tale società del 6.8.2008, con ciò determinando una situazione di conflitto di interessi; il sig. Alessandro Moggi, poi, otteneva dalla società il pagamento delle proprie spettanze fino al 14.4.2011.

cognigni

Sig. Cognigni Mario, all’epoca dei fatti vicepresidente con poteri di rappresentanza della società A.C.F. Fiorentina S.p.A.:

– per la violazione dell’art.1 bis, comma 1, del C.G.S. (all’epoca dei fatti art. 1, comma 1, del C.G.S.), in relazione a quanto previsto dagli artt. 10, comma 1, e 15, commi 1, 2 e 10, del regolamento Agenti di calciatori in vigore dall’1.2.2007 al 7.4.2010, per essersi avvalso dell’opera professionale dell’agente sig. Alessandro Moggi, in assenza di formale mandato conferito, mentre lo stesso assisteva anche il sig. Adrian Mutu, in virtù di formale mandato conferito con validità dal 25.9.2006 al 24.9.2008, nell’ambito della stipulazione del contratto tra il citato calciatore e la A.C.F. Fiorentina S.p.A. del 27.9.2007, con ciò determinando una situazione di conflitto di interessi; il sig. Alessandro Moggi, poi, otteneva dalla società il pagamento delle proprie spettanze fino al 14.4.2011.

Sono stati deferiti inoltre dal Procuratore federale  anche alcuni club di serie A, fra i quali Inter, Juve e Napoli per violazione del codice di giustizia sportiva e regolamento degli agenti dei calciatori. Inter, Juventus, Napoli, Palermo, Chievo Verona, Lazio, Genoa, Pescara, Catania, Cesena, Ternana, Vicenza, Livorno, Portogruaro, Grosseto e Reggina i nomi delle 16 società, come riportato sul sito della Figc. “Il Procuratore Federale, esaminati gli atti di indagine posti in essere dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli e trasmessi all’Ufficio della Procura Federale lo scorso 26 febbraio, disposto con provvedimento del 29 marzo 2016, ai sensi dell’art. 32 ter, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva della F.I.G.C. la riapertura delle indagini ed espletata la conseguente attività istruttoria in sede disciplinare, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare 16 società (Inter, Juventus, Napoli, Palermo, Chievo Verona, Lazio, Genoa, Pescara, Catania, Cesena, Ternana, Vicenza, Livorno, Portogruaro, Grosseto e Reggina) a titolo di responsabilità diretta per una serie di violazioni del Codice di Giustizia Sportiva e del regolamento Agenti di Calciatori. Deferiti anche dirigenti e calciatori delle società sopra citate.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.