Colto in fallo ai Parioli dai vigili romani

Roma: Roberto Benigni, multa da Oscar e ritiro della patente per un sorpasso contromano

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Top News

Stampa Stampa
-e-

Giorgio Napolitano sembra benedire Roberto Benigni

ROMA – Roberto Benigni, insofferente della coda, ha tentato un sorpasso da Oscar; contromano in un vialone della zona chic della capitale e gli inflessibili vigili urbani, lì appostati, gli hanno affibbiato la multa e ritirato la patente. Virginia Raggi sarà senz’altro soddisfatta che i suoi agenti abbiano colto in fallo e sanzionato, senza sconti, il premio Oscar, già sostenitore della Costituzione più bella del mondo. Salvo poi schierarsi adesso a favore delle modifiche, dalla parte di Renzi e del Si, per ragioni di opportunismo politico, come del resto Giorgio Napolitano.

La fretta del giorno del compleanno ha giocato dunque un brutto scherzo al tre volte premio Oscar: il primo regalo è stato il ritiro della patente. L’episodio è stato riportato solo dal Tempo e ripreso anche dal Giornale e da Libero, tutti più o meno schierati all’opposizione, seppur non accesa, del governo.

Dunque il quotidiano romano racconta che il Roberto nazionale, in zona Parioli, alla guida della sua vettura avrebbe fatto il «furbo», evitando la coda al semaforo e invadendo la corsia opposta. Questo dal codice della strada, e ovviamente anche dai vigili romani, è qualificato «sorpasso contromano». Roberto è stato giustamente fermato, multato e gli è stata ritirata la patente, con sospensione temporanea: per i tempi, deciderà il prefetto di Roma, Paola Basilone, che certo non farà sconti al Premio Oscar. Che non l’avrebbe presa bene: ha protestato, ha spiegato le sue ragioni, ha cercato di giustificarsi, ma alla fine ha dovuto accettare il verdetto del codice della strada, emanato in virtù dei principi stabiliti «dalla Costituzione più bella del mondo».

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    Mi viene in mente “Il vigile” con Alberto Sordi.
    Ben fatto.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.