Inficiate entrambe le offerte presentate

Trasporti Toscana: il Tar annulla la gara bandita dalla regione e vinta da Autolinee Toscane (RATP)

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Stampa Stampa

16-autobus-autolinee-toscane

FIRENZE – Il Tar della Toscana ha annullato la gara regionale per il trasporto pubblico locale su gomma in Toscana, bandito dalla Regione e vinto da Autolinee Toscane, che fa capo alla francese Ratp. La notizia è stata confermata da fonti Mobit, società consortile toscana, che aveva promosso il ricorso alla giustizia amministrativa.

In particolare, secondo quanto appreso, la sentenza annulla l’aggiudicazione della gara del Tpl regionale ad Autolinee toscane. Nel proprio ricorso Mobit chiedeva l’annullamento dell’aggiudicazione della gara per vari motivi tra i quali quello accolto sarebbe legato a un’erronea modalità di calcolo degli indici finanziari che non rispetterebbe le linee guida dettate dal bando. Il Tar toscano ha anche accolto un aspetto del ricorso incidentale presentato a sua volta da Autolinee toscane che inficerebbe anche l’offerta presentata da Mobit. Quindi entrambe le offerte presentate non dovrebbero considerarsi valide.

AGGIORNAMENTO DELLE 17,00 – Il Presidente Enrico Rossi ha dichiarato in proposito: «La nostra lettura è che la gara per il Tpl toscano non è annullata, e questo è positivo. Anche il Tar dice che l’annullamento non si estende alla previsione della gara. E’ stato infatti annullato il piano finanziario presentato dai due concorrenti e noi daremo esecuzione alla sentenza chiedendo ai due concorrenti di riformulare dei nuovi piani finanziari di sostenibilità. Chiederemo di rifare i piani finanziari e poi sarà fatta una valutazione. Vinca il migliore: questa è la linea politica della Toscana». Rossi ha auspicato e lanciato un appello, affinché «i due concorrenti evitino di aggravare con ulteriori ricorsi una procedura già abbondantemente appesantita. Più che pagare gli avvocati paghino qualcuno per rifare i piani finanziari. Mi dicono però che gli avvocati si stiano riunendo, si parte male. È 5 anni che stiamo dietro a questa gara, ora basta con le carte da bollo. Altrimenti proverò a mettere all’indice questi due grandi player che impediscono alla gara di andare in porto perché a pagare sono i cittadini. Auspico che entro pochi mesi si firmi un contratto con il migliore». Non possiamo certamente dargli torto, anzi.

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.