Venerdì 4 e sabato 5 novembre alle 21

Firenze: al Florida lo Shakespeare in chiave pop di «Riccardo III e le regine»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

riccardoiii

FIRENZE – Venerdì 4 e sabato 5 novembre  al Teatro Cantiere Florida, nell’ambito di «Prospettiva Shakespeare», il focus che il teatro dedica al drammaturgo per i 400 anni dalla morte, va in scena la prima nazionale di «Riccardo III e le regine» da William Shakespeare, ideazione e regia Oscar De Summa, con Oscar De Summa e con Silvia Gallerano, Marina Occhionero, Isabella Carloni.

Con questo nuovo lavoro prosegue la ricerca di Oscar De Summa (Premio Hystrio 2016) nella direzione di una rivisitazione in chiave pop dei classici shakespeariani. Ecco che, dopo «Amleto a pranzo e a cena» e dopo «Un Otello altro», De Summa torna al teatro con un lavoro corale, che a differenza dei precedenti prevede la presenza in scena al suo fianco di attrici donne, le tre regine.

Così Oscar De Summa racconta il suo percorso: «Riccardo III è un dominatore. Il suo potere non risiede tanto nella forza fisica, quanto nelle sue capacità oratorie, che affascinano i suoi interlocutori e ne influenzano le azioni. Nella scalata per raggiungere il trono si serve di tutti gli strumenti consueti degli uomini ambiziosi, utilizzando la potenza del segreto, l’arte della dissimulazione, il potere della negazione. Nonostante coloro che egli manipola siano consapevoli della sua brama di potere e del suo carattere, non riescono a fare a meno di farsi ammaliare dalle sue abilità persuasive, anche e soprattutto le donne. Come mai? Anche la deformità fisica di Riccardo contribuisce alla sua ascesa al potere. Essa non è avvertita come una debolezza, viene sfruttata invece come elemento che rafforza il carattere di eccezionalità, grandezza, alterità del personaggio. In questo senso il contraddistinguersi dagli altri diventa il punto di partenza per “elevarsi” rispetto agli altri e quindi aspirare al potere. L’esito è scontato ma non meno inquietante, se l’analisi si sposta sul piano del modello a cui fanno riferimento la figura di Riccardo III e tutta la nostra società più in generale: il dominatore, e più precisamente il dominatore maschile. Mi sono sempre chiesto come fosse possibile che Lady Anna cedesse alle lusinghe di Riccardo III proprio nel momento in cui trasporta la salma di suo marito. Impossibile accettare questo atteggiamento da parte di lei se non si tiene conto che Riccardo III si sostituisce in termini di dominatore alla figura del marito-sconfitto-dominato, colui cioè che non ha saputo assolvere al compito precipuo che il dominatore deve svolgere. Riccardo offre quello che l’altro non è riuscito ad assicurare: l’immagine dell’amore, legata al senso di sicurezza, legata alla figura del dominatore, che fa scaturire un Eros implicito»

Con la collaborazione di Minimum Fax Media, il processo di allestimento di questo spettacolo diventerà un docu-fiction  che racconta il processo creativo e produttivo che porterà alla realizzazione dello spettacolo. Attraverso le riprese, realizzate durante gli incontri con il regista e il lavoro in sala prova, sarà esplorato il modo in cui ogni attore si avvicina al proprio personaggio e  in che modo i temi senza tempo di un testo come Riccardo III (in particolare le riflessioni su potere, manipolazione e ruolo delle donne) influenzano il modo in cui i protagonisti interagiscono tra di loro e interpretano la loro esperienza e il mondo attuale. Il documentario si articolerà in diversi capitoli, per poter meglio affrontare i punti di vista di tutti gli attori e i temi del racconto, e per poter essere distribuito sia come un’opera unica che divisa in più puntate. Il risultato finale sarà un racconto per immagini e parole di un percorso lavorativo, ma anche una finestra sul modo in cui un piccolo gruppo di persone interagisce, riflette e si confronta con un classico della letteratura teatrale.

Teatro Cantiere Florida (via Pisana, 111r)

Venerdì 4 e sabato 5 novembre alle ore 21

Biglietteria da lunedì a venerdì dalle 10 alle 18 tel 0557135357/ 0557130644 prenotazioni@cantiereflorida.it

Biglietti interi 15 euro, Ridotto 12 euro, Studenti 9 euro

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.