Venerdì 4 alle 20.15 e sabato 5 novembre (17.30 e 20.45)

Firenze: al Teatro Niccolini l’alluvione del ’66 con «Sotto una gran piova d’acqua», in prima nazionale

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Top News

Stampa Stampa
Piazza del Duomo invasa dalle acque nel 1966

Piazza del Duomo invasa dalle acque nel 1966

FIRENZE – Biglietti già esauriti per la prima nazionale al Teatro Niccolini di «Sotto una gran piova d’acqua. L’Alluvione cinquant’anni dopo» di Sandro Bennucci (direttore di Firenze Post), Marcello Mancini e Massimo Sandrelli, adattato da Sabrina Tinalli per gli attori de La Compagnia delle Seggiole Fabio Baronti, Luca Marras, Andrea Nucci, Sabrina Tinalli.

L’evento inaugura la rassegna «Alluvione. 50 anni dopo» promossa dalla Fondazione Teatro della Toscana in collaborazione con l’Accademia degli Infuocati, storico e redivivo soggetto iniziatore del Teatro Niccolini. Prevista la diretta su Radio3 a cura di Marino Sinibaldi.

La narrazione di «Sotto una gran piova d’acqua…» è a tre voci: quella di Piero Bargellini, allora sindaco di Firenze e animatore per autorità morale di quei giorni difficili, quella di Enrico Mattei, che dirigeva «La Nazione», e quella del giornalista Massimo Sandrelli, allora sedicenne, che ha fatto del suo diario dei giorni del diluvio una traccia narrativa poi condivisa con Sandro Bennucci e Marcello Mancini.

Un racconto unico, vero, struggente. Con un filo conduttore e un ritratto: quello di una Firenze che non piange e reagisce. A differenza del suo antenato spazzato via nel 1333 (quando resse solo il Ponte di Rubaconte, poi Ponte alle Grazie), il Ponte Vecchio nel 1966 seppe resistere ai colpi dei tronchi d’albero trasformati in arieti, ma rimase spogliato dei suoi ori. Sotto la “piova” di cinquant’anni fa, Firenze diventò un immenso, terrificante lago di acqua, fngo e nafta e rischiò di scomparire, come una novella Atlantide. I testimoni protagonisti di questo racconto non fanno solo la storia, ma rivelano il segreto, o il miracolo, dei fiorentini nell’affrontare l’emergenza e superarla fino a far risorgere Firenze.

Teatro Niccolini (via Ricasoli 3)

4 novembre, ore 20:15 | PRIMA NAZIONALE (trasmesso anche in diretta su Radio Rai 3)

5 novembre, ore 17:30 e 20:45

Accademia degli Infuocati in collaborazione con Fondazione Teatro della Toscana prensenta «Sotto una gran piova d’acqua. L’Alluvione cinquant’anni dopo» di Sandro Bennucci (direttore di Firenze Post), Marcello Mancini e Massimo Sandrelli, adattamento Sabrina Tinalli, con gli attori de La Compagnia delle Seggiole Fabio Baronti, Luca Marras, Andrea Nucci, Sabrina Tinalli, musiche Francesco Morettini, luci Samuele Batistoni, video Francesco Lepori, audio Daniele Nocciolini, assistente all’organizzazione Marco Vichi, riprese video Vulmaro Secchi, fornitura e assistenza tecnica Tecnoconference – Firenze, modello del Duomo Giancarlo Mancini, regia Fabio Baronti e Massimo Sandrelli.

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.