Viola lanciati in testa al girone J

La Fiorentina batte il Liberec (3-0) e vola in Europa. Gol di Ilicic (rigore), Kalinic e Cristoforo. Pagelle. Classifica

di Sandro Bennucci - - Sport

Stampa Stampa
Il rigore trasformato da Ilicic, che ha spianato la strada alla Fiorentina per la vittoria contro lo Slovan Liberec

Il rigore trasformato da Ilicic, che ha spianato la strada alla Fiorentina per la vittoria contro lo Slovan Liberec

FIRENZE – Evvai, missione compiuta: la Fiorentina liquida senza patemi lo Slovan Liberec anche in casa e vola a 10 punti in testa al girone J di Europa League. Ora si aspetta la terza vittoria consecutiva (partendo dal successo di sabato a Bologna) domenica sera contro la Sampdoria a orario insolito per i viola: le 18. Kalinic , Ilicic e Cristoforo mettono la firma su questa vittoria. Sono due fedelissimi, due senatori dei quali Sousa non vuol fare a meno neanche in una partita giudicata relativamente facile. Non sarebbe stato meglio rinunciare allo stesso Kalinic e, magari, a Borja Valero per tenerlo caldi e riposati in vista della Samp? No: l’allenatore non sogna più, vuole stare con i piedi per terra, gli piace vincere senza esperimenti. Infatto anche la prima sostituzione (23’ del secondo tempo) è fatta andando sul sicuro: fuori Ilicic e dentro Vecino. Fiorentina tutto sommato dignitosa contro una squadra di pedatori incalliti: più portati a tirar calci che a giocare a calcio. Io penso che sarebbe stato più produttivo, e lungimirante, mandare in campo altri ragazzi, oltre al gioiellino Chiesa. Bene De Maio e molto bene Cristoforo. Perchè non provare uomini nuovi e soluzioni tattiche inedite? Paulo Sousa non sogna e non fa sognare. Forse bisognerebbe ricordargli che 50 anni fa, il 4 novembre 1966, venne sì l’alluvione, ma la Fiorentina scoprì la squadra giovane, gli yè-yè (Esposito, Merlo, Chiarugi) che tre anni dopo (stagione 1968-69) avrebbero vinto lo scudetto. Ma chissà se qualcuno gli ha raccontato questa storia. Intanto accontentiamoci di questo corposo che praticamente chiude il discorso qualificazione.

ANTOGNONI – Colpo d’occhio poco incoraggiante dello stadio Franchi, nonostante i biglietti venduti a 1 euro ai tesserati del comitato regionale toscano della lega dilettanti. Larghi spazi vuoti sulle tribune. In tribuna d’onore Giancarlo Antognoni, sempre più vicino al ritorno alla Fiorentina. Ma fino al 31 dicembre ha il contratto con la Figc, con la nazionale under 21. Tre novità nello schieramento viola: De Maio difensore centrale con Gonzalo nella difesa a quattro; Cristoforo a metà campo e Chiesa esterno sinistro. Gli esperimenti di Paulo Sousa si fermano qui. Davanti i soliti: Ilicic trequartista e Kalinic unica punta. Lo Slovan ha piedi ruvidi e molta grinta agonistica. Cristoforo (5’) resta vittima di un brutto calcio di Sukennik. Che poco prima aveva brutalizzato anche Borja Valero. Giallo inevitabile. La Fiorentina prova a forzare. Ilicic (15’) tira da trenta metri e sfiora il palo alla destra del portiere Hladky.

ILICIC – Federico Chiesa tocca i suoi primi palloni e si prende gli applausi del predestinato a una grande carriera. Ma la prima vera occasione da gol è dello Slovan: su punizione ben calibrata da trequarti, Folprecht (21’) si trova solo davanti alla porta: più facile buttarla dentro che fuori. Lui, per fortuna della Fiorentina, la manda alta. Si ribalta la situazione: Kalinic (24’) tira fuori da pochi metri su bellissimo traversone di Tomovic. La Fiorentina passa in vantaggio al 30’. Ilicic viene attaccato da dietro e buttato giù in area dal solito Sukennik che viene graziato dall’arbitro. Con un’altra ammonizione sarebbe scattata l’espulsione. Perché no? Comunque è rigore nettissimo. Batte Kalinic, come a Bologna? No, va sul pallone Ilicic. Brivido nello stadio. Sbaglierà come contro il Milan? No. Stavolta Ilicic parte molto concentrato e infila il portiere ceko con una rasoiata alla sua destra. Viola in vantaggio. Ma ora bisognerebbe chiuderla. Per due motivi: evitare di correre rischi e magari consentire a Sousa di fare qualche altro esperimento.

Nikola Kalinic: ancora in gol

Nikola Kalinic: ancora in gol

KALINIC – Ma il raddoppio arriva abbastanza presto. E’ il 42’ quando Chiesa conquista un bel pallone a metà campo, pallone per Ilicic che taglia bene verso Kalinic. Coufal è anticipo ma buca clamorosamente. Kalinic s’impossessa della sfera, aggira il portiere in uscita e deposita in rete. Due a zero. Sousa sorride e batte le mani. Fiorentina al riposo con un buon margine di vantaggio. In avvio di ripresa nessun cambio. Gran tiro di Borja (6’) che finisce di poco sopra la traversa. Poi altri applausi per il predestinato, Federico Chiesa. Lo Slovan continua a distribuire calcioni e sgambetti. L’arbitro tollera. Non va bene: così il rischio d’infortunio, per i giocatori viola, è piuttosto elevato. Altri applausi, quasi da spella mani, quando Kalinic (13’) serve Federico Chiesa che dribbla due avversari, entra in area ma spara alto. La mette invece dentro (27’) Cristoforo con un bel tiro da fuori area, dopo essere stato ben servito da Borja. Che solo al 30’ viene sostituito da Babacar. Fiorentina a due punte: sì ma solo per un quarto d’ora scarso. Eppoi nemmeno: al 40’ fuori Kalinic e dentro Bernardeschi. Ovvio, secondo l’allenatore bisogna tener conto degli equilibri.

Tabellino

FIORENTINA (4-4-1-1): Tatarusanu 6; Tomovic 6, Gonzalo Rodriguez 6,5, De Maio 6, Milic 6; Carlos Sanchez 6,5, Borja Valero (nel st dal 33’ Babacar, sv) 6,5, Cristoforo 6,5, Chiesa 6,5; Ilicic (nel st dal 23’ Vecino, 6) 7; Kalinic (nel st dal 40’ Bernardeschi, sv) 7. All.: Paulo Sousa 6,5.

SLOVAN LIBEREC (4-2-3-1): Haldky 5,5; Coufal 5, Sukennik 5, Hovorka (nel pt dal 16’ Nitriansky, 5,5 ) sv, Bartosak 6; Folprecht 6, Sykora (nel st dal 33’ Navratil, sv) 5,5 ; Barti 5,5, Sevcik 5,5, Vuch 5,5; Markovic (nel st dal 13’ Komlichenko, sv) 5. All.: Jindrich Trpisovsky 5,5

Arbitro: Stavrev (Macedonia) 6,5

Marcatori: nel pt al 30’ Ilicic (rigore) e al 42’ Kalinic; nel st al 28’ Cristoforo

Ammoniti: Sukennik, Bartosak, Tomovic

Spettatori: 11.583 (di cui 8.469 abbonati) per un incasso totale di 120.910 euro

Girone J

Risultati

Fiorentina-Slovan Liberec 3-0

Karabag-Paok Salonicco 1-0

Classifica

Fiorentina 10

Karabag  7

Paok  4

Slovan Liberec  1

Tag:, ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
sandro.bennucci@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.