Occorrono ancora molti accordi operativi

Parigi: l’accordo sul clima entra in vigore oggi 4 novembre. Ma per la piena attuazione servirà ancora molto tempo

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

accordo-sul-clima-cop21-approvato

PARIGI – Da oggi, 4 novembre 2016,entra in vigore il primo accordo mondiale della storia contro il riscaldamento climatico. Ma per dargli piena attuazione servirà del tempo e una lunga serie di accordi operativi che cominceranno ad essere stilati nel corso della Cop22, la Conferenza Onu sul clima di Marrakech che inizierà lunedì prossimo. Ad oggi sono 94, dei 192 firmatari, i Paesi che hanno ratificato il patto di Parigi. Un risultato insperato, di gran lunga superiore alle aspettative, che però non allevia la gravità della situazione, denunciata oggi stesso dall’Onu: il mondo è in ritardo nella riduzione delle emissioni di gas serra, se vuole evitare la tragedia di un riscaldamento climatico devastante ed irreversibile. «Abbiamo fatto in nove mesi ciò che avevan preso otto anni per il protocollo di Kyoto», ha detto la presidente della Cop21 e ministra francese dell’Ambiente, Ségolène Royal, segno della presa di coscienza ad alto livello della necessità di limitare il riscaldamento climatico a 2 gradi rispetto ai livelli preindustriali.

Fra i grandi inquinatori del pianeta sono pochi quelli che mancano all’appello della ratifica: la Russia, che non ha comunicato ancora una data; l’Australia e il Giappone, dove sono stati avviati gli iter di ratifica.I negoziatori devono ancora trovare l’intesa su diverse disposizioni applicative per rendere operativo l’accordo, come in particolare: la definizione delle regole di trasparenza (la verifica quindi degli impegni di ogni nazione), la presentazione delle strategie nazionali verso il 2050, gli aiuti finanziari ai paesi in via di sviluppo, l’aiuto tecnico per le politiche di sviluppo pulito (energie rinnovabili, trasporti e habitat con minore dispendio energetico, nuove pratiche agricole, ecc.).

Tag:, , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.