La conferma della Farnesina: sono già in Italia

Libia: liberati Bruno Cacace e Danilo Calonego, i due ostaggi italiani

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
cacace-calonego

Bruno Cacace e Danilo Calonego

ROMA – Sono stati liberati i due tecnici italiani rapiti in Libia il 19 settembre. Salvo anche il canadese sequestrato assieme a loro. Bruno Cacace, 56enne residente a Borgo San Dalmazzo (Cuneo), e Danilo Calonego, 66enne della provincia di Belluno, due dipendenti della Con.I.Cos (Contratti Internazionali Costruzioni) di Mondovì, erano stati prelevati da una banda di uomini armati sulla strada dall’aeroporto di Ghat, dove erano in corso lavori di manutenzione, alla sede dell’aziende nel centro della Libia.

La Farnesina ha comunicato che i due sono stati liberati nella notte nel sud della Libia e hanno fatto rientro in Italia nelle prime ore di questa mattina con un volo diretto. “La vicenda si è conclusa grazie alla efficace collaborazione delle autorità locali libiche”, ha precisato il ministero degli Esteri. Calonego, Cacace e il canadese Frank Poccia erano stati sequestrati a Ghat da un gruppo armato che aveva bloccato la vettura sulla quale viaggiavano”.

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.