Cosa fare di giorno e di sera

Week End 5-6 novembre a Firenze e in Toscana: Uffizi gratis, spettacoli sull’alluvione, teatro, cinema, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa
Uffizi, aperitivo sul tetto

La terrazza degli Uffizi, gratuiti per la Domenica metropolitana

FIRENZE

Come ogni prima domenica del mese, i musei compresi nell’elenco pubblicato nel sito www.beniculturali.it sono gratis. Domenica 6 novembre, dunque, ingresso gratuito per la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e Palazzo Pitti, ma anche per tanti altri musei meno ricchi di capolavori a Firenze e in altre città toscane. Per i soli residenti nella Città metropolitana di Firenze sono gratis i Musei Civici Fiorentini (http://www.museicivicifiorentini.comune.fi.it): Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00), Torre di Arnolfo (orario 9.00/21.00, 30 persone ogni mezz’ora), Scavi archeologici di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00, 25 persone ogni mezz’ora), Santa Maria Novella (orario 12.00/18.30), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 10.00/16.00), Museo Novecento (orario 9.00/19.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (orario 13.15/16.45, ultimo accesso ore 16.15,30 persone ogni mezz’ora), Torre di San Niccolò (orario 17.00/20.00, 18 persone ogni mezz’ora). Aderisce anche il rinnovato Museo della Misericordia in Piazza Duomo (tel. 055-239393).

Una buona parte degli eventi del fine settimana sono connessi alle celebrazioni per il 50° anniversario dell’alluvione di Firenze del 4 novembre 1966.

alluvione66Al Teatro Niccolini sabato 5 alle 17.30 e alle 20.45 va in scena «Sotto una gran piova d’acqua. L’Alluvione cinquant’anni dopo» di Sandro Bennucci (direttore di Firenze Post), Marcello Mancini e Massimo Sandrelli, adattato da Sabrina Tinalli per gli attori de La Compagnia delle Seggiole Fabio Baronti, Luca Marras, Andrea Nucci, Sabrina Tinalli. L’evento inaugura la rassegna «Alluvione. 50 anni dopo» promossa dalla Fondazione Teatro della Toscana in collaborazione con l’Accademia degli Infuocati, storico e redivivo soggetto iniziatore del Teatro Niccolini. Prevista la diretta su Radio3 a cura di Marino Sinibaldi.

Con «Alfabeti sommersi» MUS.E ricorda nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio i giorni dell’alluvione e propone una riflessione artistica sul tema della memoria e del libro. Un docufilm inedito e immersivo con immagini inedite e a colori, girate da Beppe Fantacci, sarà proiettato nelle nicchie monumentali della Sala. Fantacci ebbe un ruolo importante in quei giorni: fu lui, nel 1966, a ideare un sistema di micro credito, il cosiddetto “fondo ALFA”  garantito con risorse offerte da grandi società industriali e commerciali americane, che aiutò a risollevare nel modo più rapido ed efficace possibile le botteghe artigiane fiorentine. Una mostra di arte contemporanea affiancherà il filmato: saranno esposte le opere di due grandi artisti contemporanei, Emilio Isgrò e Anselm Kiefer, che hanno fatto della riflessione artistica e poetica sui libri, oggetto-simbolo dell’alluvione fiorentina, il centro della propria esperienza artistica. Dal 1 al 13 novembre,  ore 11-19. Ingresso gratuito. Invece sul Ponte Vecchio per un paio di settimane ci saranno proiezioni che ricordano il tragico evento.

La Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino allestisce una mostra fotografica e di oggetti che sarà ospitata presso la Sala Vetri del Foyer di platea dal 5 al 27 novembre 2016. La mostra è curata da Moreno Bucci con la collaborazione di Annalena Aranguren. Il Teatro Comunale fu sommerso; la platea riempita di fango, che copre strumenti musicali e vestiti di scena; palcoscenico rovinato, il grande organo da concerti demolito dalla furia delle acque. Documenti, materiale di archivio e oggetti sistemati negli scantinati sono perduti per sempre, altri furono recuperati. L’istituzione fu colpita molto seriamente al pari di tutte le altre in città ma si rialzò in breve tempo, la prima fra tutte, riaprendo il 27 novembre e divenendo il simbolo della rinascita di tutta Firenze.

Dal 4 novembre al 28 dicembre 2016 presso la Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno in via Ricasoli n.68, a Firenze, sarà visitabile la mostra Da Cimabue in qua”. L’Accademia e i professori del Disegno nell’alluvione del 1966, organizzata dall’Accademia delle Arti del Disegno in collaborazione con l’Opera di Santa Croce e curata da Cristina Acidini, Giulia Coco ed Enrico Sartoni. da martedì a sabato: ore 10.00 – 13.00 / 17.00 – 19.00, domenica: ore 10.00-13.00. Lunedì chiuso. Ingresso libero.

All’OnArt Gallery, in via della Pergola 57/61r, c’è la mostra fotografica «Notturno Fluviale [Arno 1966-2016]» di Marco Castelli.

Sabato 5 alle 21 alla Chiesa di Santa Maria Maddalena de’ Pazzi in Borgo Pinti il Coro Polifonico dell’Università di Firenze e il coro PoliEtnico del Politecnico di Torino presentano «Un diluvio di note»; in repertorio un assortimento di brani di tipologia molto variata, alcuni dei quali saranno eseguiti al buio. Ingresso libero.

Alla Sala Ex Leopoldine (Piazza Tasso 7 ) domenica 6 novembre 2016 alle 17 Letture sul diluvio. Testi e regia a cura di Filippo Frittelli; voce recitante Filippo Frittelli, soprano Stefania Renieri, violoncello Alessandro Ciardini. Ingresso libero.

Al Teatro Lumière (Via di Ripoli, 231; 055 6821321) domenica 6 novembre, ore 16.45, per commemorare l’alluvione di Firenze c’è lo «La cucina sott’acqua» di Antonella Zucchini con la regia di Cristiano Malventuti. Si raccontano le avventure del consigliere comunale comunista Piero e della sua famiglia intenti a traslocare e in trepida attesa dei mobili già pagati, in particolare una cucina nuova di zecca, che stazionano in un magazzino al piano terra e dovrebbero essere consegnati l’indomani…

anelloIl Signore degli Anelli musicato dal vivo col MaggioSabato 5 novembre alle 20 al Mandela Forum (Piazza Enrico Berlinguer) si inizia a proiettare la trilogia de «Il Signore degli Anelli» con la colonna sonora di Howard Shore eseguita dal vivo da Orchestra, Coro e Coro delle voci bianche del Maggio Musicale Fiorentino sotto la direzione di Shih-Hung Young. Soprano solista  Kaitlyn Lusk. Il film di Peter Jackson sarà in lingua originale con sottotitoli in italiano. Un progetto di largo respiro che riprenderà il 27 e 28 gennaio 2017 e che dovrebbe attrarre anche (e forse soprattutto) un pubblico ben diverso da quello che si trova usualmente nelle sale dove si fa musica classica. Biglietti da 15 a 40 euro in vendita anche online sul sito dell’Opera di Firenze.

Andras_Schiff

András Schiff

Amici della musica – Sabato 5 novembre alle 16 al Teatro della Pergola il celeberrimo pianista András Schiff conclude il ciclo «Le tre ultime Sonate. Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert». Un programma che mette in evidenza il gioco continuo fra originalità e affinità, anche grazie ai due differenti strumenti (un Bösendorfer e uno Steinway) che Schiff usa, alternandoli. Sonata KV 576 di Mozart, Sonata D 960 di Schubert, Sonata Hob. XVI:52 di Haydn. Domenica 6 novembre alle 21 al Saloncino della Pergola (via della Pergola 18) si ascolta «Late Style», percorso musicale in esplorazione dello stile tardo della piena maturità di Beethoven, dove i gesti titanici non compaiono più e a dominare sono invece la concisione e soluzioni timbriche di sorprendente modernità. Tutti americani gli interpreti sul palco: il Quartetto Brentano, che torna dopo quindici anni, e il pianista Jonathan Biss. Sonata per violino e pianoforte op.96, Sonata op.111, Quartetto per archi op.135. Biglietti da 5 a 24 euro Acquistabili presso: Amici della Musica Firenze (via Pier Capponi 41), Teatro della Pergola (via della Pergola 24),  Box Office (via delle Vecchie Carceri 1) e Circuito Regionale Box Office, Dischi Fenice (via Santa Reparata 8), on line (prezzo ridotto) su www.boxol.it

orch-da-cam-del-conserv-sviz-ital-10419064_766524916729898_5023707462261260289_nSuoni riflessi col Magnifico Rettore – Un itinerario attraverso brani musicali enigmatici e profetici che hanno colpito l’immaginazione degli studiosi e degli appassionati di musica e che, pur separati fra loro spesso da molti anni, sono legati da fili più o meno stretti e visibili è in programma per il terzo concerto del festival «Suoni riflessi» domenica 6 novembre alle 11 alla Sala Vanni di piazza del Carmine (ingresso dal n. 19), sul tema degli “Arcani” e musiche di Bach/Webern, J.S. Bach, Dallapiccola, Donatoni, Strawinsky, Wolf/Strawinsky, Mahler. Interpreti, l’Ensemble cameristico del Conservatorio della Svizzera italiana diretto da Mario Ancillotti e la cantante Ayumi Togo come voce solista. Il concerto sarà preceduto sabato 5 novembre alle 18, sempre in Sala Vanni, dal secondo appuntamento a ingresso libero di «Svelare la musica»: un incontro divulgativo con esempi musicali intitolato «Seguire il filo degli Arcani», a cura di Ancillotti, in cui interverranno tutti gli interpreti del concerto del giorno seguente. Centrale nel programma è Bach con L’arte della fuga e l’Offerta musicale: lo metterà in luce Luigi Dei, rettore dell’Università di Firenze, che reinterpreterà per l’occasione la sua «conversazione impossibile» con Johann Sebastian Bach.

Careggi in MusicaDomenica 6 novembre alle ore 10.30 nell’Aula Magna del Nuovo Ingresso dell’Ospedale di Careggi (largo Brambilla 3, ingresso libero) per  Careggi in Musica si esibiranno in concerto il soprano Chiara Giudice, già allieva dell’indimenticata Daniela Dessì, e il pianista Giuseppe Pelli, con un programma dedicato alle più celebri arie d’opera italiane. In programma Puccini, Cilea, Verdi, Bellini, Tosti. La stagione è curata da A.Gi.Mus. Firenze in collaborazione con l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi.

virginia raffaele

Virginia Raffaele

Virginia Raffaele – Al Teatro Verdi (via Ghibellina 99) sabato 5 alle 20.45 e domenica 6 alle 16.45 Virginia Raffaele torna con le sue maschere più popolari: Ornella Vanoni, Belen Rodriguez, il Ministro Boschi, la criminologa Bruzzone e tante altre ancora. Donne molto diverse tra loro, che tra arte, spettacolo, potere e politica sintetizzano alcune delle ossessioni ricorrenti della società contemporanea: la vanità, la scaltrezza, la voglia di affermazione e, forse, la scarsa coscienza di sé. Il tutto raccontato attraverso la lente deformante e irriverente dell’ironia e della satira. Biglietti a partire da 23 euro.

riccardoiiiRiccardo III pop – Sabato 5 novembre alle 21 al Teatro Cantiere Florida (via Pisana 111r), nell’ambito di «Prospettiva Shakespeare», il focus che il teatro dedica al drammaturgo per i 400 anni dalla morte, va in scena «Riccardo III e le regine» da William Shakespeare, ideazione e regia Oscar De Summa, con Oscar De Summa e con Silvia Gallerano, Marina Occhionero, Isabella Carloni. Con questo nuovo lavoro prosegue la ricerca di Oscar De Summa (Premio Hystrio 2016) nella direzione di una rivisitazione in chiave pop dei classici shakespeariani. Ecco che, dopo «Amleto a pranzo e a cena» e dopo «Un Otello altro», De Summa torna al teatro con un lavoro corale, che a differenza dei precedenti prevede la presenza in scena al suo fianco di attrici donne, le tre regine.

Al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303 – tel 055 4220361/2; www.toscanateatro.it) sabato 5 alle 21 e domenica 6 alle 16.30 c’è un classico della commedia in vernacolo, «Casa nova, vita nova» di Vinicio Gioli e Mario De Majo; in scena c’è la compagnia Il Grillo, con la regia di Angelo Savelli.

amici-miei 2Sabato 5 è programmato «Amici Miei. Alluvionati dentro», il primo raduno fiorentino tra tour in città e film. Ore 14.30 Ritrovo con i partecipanti a Piazzale Michelangelo; ore 15 Partenza per 1) Piazzale Michelangelo (Scena Alluvione ed Inizio del Tour), 2) Cimitero di San Miniato al Monte (Tomba Adelina), 3) San Niccolò, Via de Bastioni (il vecchio forno delle paste del Perozzi, ora chiuso), 4) Via dei Renai (Bar Necchi), 5) Lungarno (Passeggiata tra Titti e Mascetti), 6) Piazza Santa Croce (Bar e Perozzi), 7) Piazza de’ Peruzzi (Casa del Perozzi), 8) Piazza San Lorenzo (La gamba e il Mascetti), 9) Santa Maria Novella (Binario 14 x Empoli), 10) Via Porta Rossa – Hotel Porta Rossa (Scena Titti con Biondina), 11) Farmacia Piazza Pitti (Pasticche di cefalo), 12) Santo Spirito (Funerale Perozzi). Poi Cinema Spazio Alfieri, passando per il Mercatale dei Produttori fiorentini in Piazza della Repubblica (aperto anche il giorno successivo, dove sarà possibile acquistare per chi lo vorrà dei prodotti locali a prezzi scontati presso alcuni produttori convenzionati) per il film, preceduto da aperitivo con la Birra Mascetti, birra artigianale dedicata al conte. Alle ore 19.45 breve introduzione al film e intervento di due ospiti: Enio Drovandi (il vigile nella scena del signor Becchi dopo la zingarata alla Torre di Pisa) e Renato Cecchetto (Augusto Verdirame di Brescia), che racconteranno aneddoti delle riprese. 10 euro solo tour, 15 film e aperitivo e a salire per le combinazioni che prevedono souvenirs e pernottamento.

Danza e dintorni – Domenica 6 per il Festival «La democrazia del corpo» diretto da Virgilio Sieni alle 16 azione coreografica del danzatore non vedente Giuseppe Comuniello all’interno di una bottega artigiana dell’Oltrarno. L’appuntamento è alle ore 16 a Cango (via S. Maria 25) e l’ingresso è gratuito. Si prosegue con la doppia replica (ore 17 e ore 18 a Cango) della creazione site specific Rosa, esito del laboratorio condotto dalla coreografa Luisa Cortesi con un gruppo di 13 donne tra i 12 e i 70 anni in residenza creativa per due settimane (5 euro). Infine, alle 19 a Cango a ingresso libero. ha luogo un incontro sul tema abitare la città con Gianfranco Maraniello, Direttore Mart Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto.

Cinema – Al Cinema Odeon (Piazza Strozzi) sabato 5 alle 21 Peter Greenway in persona presenta il suo film «Nightwatching», in occasione dell’uscita in home video. Ingresso 10 euro. Info 055 214068. Al Cinema la Compagnia in via Cavour prosegue la 50 giorni di cinema col Festival Internazionale di Cinema e Donne di Firenze (programma: www.laboratorioimmaginedonna.it).

Mostre – A Palazzo Strozzi c’è la mostra dell’artista contemporaneo cinese Ai Weiwei, che tanto ha fatto discutere per i gommoni rossi attaccati sulla facciata rinascimentale. Durerà fino al 22 gennaio 2017. Al Museo dell’Opera del Duomo c’è «Donatello e Verrocchio. Capolavori riscoperti», con due sculture di terracotta della Collezione di Peter e Kathleen Silverman (un busto raffigurante San Lorenzo e un rilievo con la Decollazione di San Giovanni Battista). Si entra col biglietto del museo, 15 euro.

Fierucola delle lane – In Piazza Santissima Annunziata sabato 5 e domenica 6 c’è la Fierucola delle lane: filati di lana locale, manufatti tessuti al telaio manuale, sciarpe e mantelle, cappelli, tessuti in pannolencio, pantofole e altri prodotti dell’artigianato tradizionale come creme e saponi naturali, olii essenziali, oggetti d’uso in legno e ceramica, scarpe in cuoio conciato al vegetale. Non mancano nemmeno i prodotti alimentari bio.

ANTELLA – BAGNO A RIPOLI (FI)

Al Teatro Antella (Via Montisoni, 10 – Antella, Bagno a Ripoli) «Riguardo A.» di e con Maria Caterina Frani il 5 novembre alle 21 accompagnerà gli spettatori in un viaggio attraverso una Firenze inusuale, in cui il fiume Arno diventa uno sfondo inquieto, che deborda inevitabilmente nel 1966. Il racconto orale di A. si offre come pretesto per assemblaggi di scritture e possibilità sulla scena.

CAMPI BISENZIO (FI)

Sarà in scena sabato 5 novembre alle ore 21, presso il Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (Piazza Dante), la commedia «Io m’abbado da me, se son corna fioriranno», della compagnia teatrale I manicomici, per la regia di Roberto Cardellini. Biglietti: posto unico 10 €. Il ricavato della serata sarà donato in beneficenza all’associazione Giglio Amico Onlus, creata nel 1996 da ex giocatori della Fiorentina.

SCANDICCI (FI)

Banchelli_Spadaro small

Al Teatro Aurora (Via S. Bartolo in Tuto, 1, Scandicci – Firenze; ore 21.15; ingresso 15 euro, ridotto soci Coop 12; info e prenotazioni 366 2844676) Rodolfo Banchelli presenta «Super Varietà», uno spettacolo teatrale che si ispira ai primi decenni del Novecento con canzoni spiritose o francamente e comiche , le macchiette dell’avanspettacolo, le scenette della rivista, il mondo divertente ed irriverente del Cafè Chantant. Nello spettacolo Rodolfo Banchelli (ballerino campione del mondo di Rock and Roll, cantante con tre festival di Sanremo alle spalle e collaborazioni che vanno da Dario Fo a Lucio Dalla) canta balla e recita. Lo accompagnano Alessandro Masti, ben noto conduttore Radiofonico, e alcuni fra i comici più forti del momento: Ivan Periccioli, e i 4 Formaggi . Partcipano inoltre Cinzia Daloiso, Alex Giobbi, Annalisa Bratti ed i ballerini e gli artisti della Bottega dello Swing. Un tuffo nel passato, nell’arte che ha reso famosi artisti come Totò, Sordi, Petrolini… un mondo fantastico, di paillettes e di lustrini rivisitato e aggiornato da Rodolfo Banchelli, che dello spettacolo è anche regista.

LASTRA A SIGNA (FI)
Sabato 5 Novembre alle 18 presso l’Antico Spedale di Sant’Antonio (Piazza Garibaldi) «Il racconto dell’Acqua». Recital di e con Letizia Fuochi e Francesco Cusumano. La voce dell’acqua e la sua memoria: ogni verso, canzone o poesia abita e vibra nella risacca di un porto, lungo la sponda di un fiume, sulla riva salata del mare, di fronte alla fissità lunare di un lago. Un’esperienza emozionale da condividere e ricordare.
 
CASTELFIORENTINO (FI)
Solo pochi giorni fa è scomparso  Dario Fo e coincidenza vuole che al Teatro del Popolo di Castelfiorentino (piazza Gramsci,80) il primo spettacolo della sezione Speciale 150 anni, dedicata al 150°anniversario dell’inaugurazione del Teatro del Popolo, sia «Mistero buffo», l’opera più famosa di Fo, interpretata dal bravo Ugo Dighero, in programma sabato 5 novembre alle 21. Biglietti 12 euro intero, 8 euro loggione.
SAN GIOVANNI VALDARNO (FI)
Domenica 6 Novembre alle 17  presso il Palazzo d’Arnolfo «Cantami, o riva… Racconti di cantastorie» a cura di Letizia Fuochi, interpretato dai partecipanti del Laboratorio di Narrazione Arno 2016.
SCARPERIA (FI)
A Scarperia sabato 5 e domenica 6 Mostra-mercato del tartufo bianco e altri prodotti tipici locali e Sagra del tartufo.
SAN CASCIANO VAL DI PESA (FI)
Sabato 5 e domenica 6 c’è il «Sunday Roast», tra show, prove di abilità e serate gastronomiche dedicate ai sapori della tradizione. È l’inizio di un mese di eventi che comprende la prima edizione del «Palio dell’Arrosto girato»: sette appuntamenti e altrettante squadre di mastri braciaioli e decine di giurati saranno pronti a valutare e giudicare la qualità della carne e le modalità di cottura. Solo uno sarà incoronato re dell’arrosto. Nel corso di ogni serata si potrà cenare con i piatti preparati dalle squadre. Menu a prezzo fisso a 25 euro: antipasti misti, arrosto girato, contorni, acqua, vino. Obbligatoria la prenotazione. Info: 055 8248174.

EMPOLI (FI)

Fino a domenica 13 novembre, in orario 17–19.30, è visitabile la mostra «Empoli. I giorni dell’alluvione. Cinquant’anni dal 1966», nello spazio della Vela Margherita Hack di Avane, via Magolo 32, Empoli. Quella zona fu una tra quelle maggiormente colpite dall’alluvione, insieme alle frazioni di Santa Maria, Pagnana, Riottoli, Marcignana, Ponte a Elsa e Brusciana. La mostra diverrà poi itinerante. Sempre a Empoli, alle 12, inaugurazione dell’antico portone di Palazzo Pretorio del 1497, restaurato.

PRATO

Karaoke italo cinese, sabato 5 novembre alle 20 nella Piazza 5 marzo 2015, ovvero dove c’è il supermercato Pam di via Pistoiese, in piena Chinatown. Sarà l’evento clou della nuova serie di iniziative ideate per il progetto «Piazza dell’Immaginario», curato da Alba Braza, ma sempre organizzato da Dryphoto arte contemporanea. Si comincia sabato prossimo alle 18, con la mostra degli artisti Andrea Abati, Flavia Bucci, Francesca Catastini, Lori Lako, Linda Motta, allestita in via Pistoiese, via Fabio Filzi, Piazza 5 marzo 2015 e via Umberto Giordano.

LIVORNO

Domenica 6  alle 17 si esibirà per Ospedali in Musica, la rassegna di musica in ospedale curata da A.Gi.Mus. e USL Toscana Nord Ovest, il duo formato da Davide Burani all’arpa e Giovanni Mareggini al flauto, che esegue pagine di J.S. Bach, G. Rossini, G. Caramiello, L.M. Tedeschi, F.Borne. Il concerto si terrà presso la Hall al Secondo Piano del Palazzo di Amministrazione degli Spedali Riunuti (ex maternità, in Viale Alfieri, ingresso libero). L’iniziativa, che mira a portare la musica all’interno degli ospedali di Livorno e Cecina per migliorare la qualità della degenza di chi vi si trova ricoverato e regalare un momento di svago ai propri familiari, è interamente sostenuta dalla Fondazione Livorno.

SIENA

romina capitaniDomenica 6 novembre alle ore 22, ad ingresso gratuito, nello spazio live di Cacio & Pere (via dei Termini 70), Romina Capitani presenterà a Siena «Isola Jazz», il suo nuovo disco che la vede impegnata come cantante e autrice, pubblicato dall’etichetta Philology. I brani originali si ispirano alla tradizione jazzistica e alle derivazioni contemporanee della scrittura e del cantautorato più intimo ed espressivo. Al concerto di presentazione partecipano Riccardo Galardini, chitarrista poliedrico che può vantare collaborazioni con importanti nomi del jazz e della musica leggera italiana, Paolo Corsi, batterista che vanta moltissimi live e dischi di respiro internazionale e infine il contrabbassista Giacomo Rossi, coautore di numerosi brani di questo progetto, eclettico e versatile strumentista.

LUCCA

deedeebridgewaterDomenica 6 novembre alle 21.15 nella Chiesa di San Francesco (Piazza San Francesco – Lucca) si esibirà la straordinaria Dee Dee Bridgewater, dopo una conversazione con la giornalista del TG2 Rai Simona Burattini. Nella stessa serata sarà consegnato il Premio “Pino Massara” (prima edizione) a 4 giovani autori di musica jazz e moderna. Dee Dee Bridgewater è una delle grandi interpreti contemporanee di jazz a livello mondiale. Il pubblico italiano la conosce per le sue apparizioni sul palco dell’Ariston, ma fin dagli inizi di carriera Dee Dee ha collaborato con grandi come Dexter Gordon, Dizzy Gillespie, Ray Charles. Sul palco Dee Dee Bridgewater alla voce, Theo Croker alla tromba, Anthony Ware al sassofono, Michael King al pianoforte, Eric Wheeler al contrabbasso, Kassa Overall alla batteria. Ingresso libero. Saranno raccolti fondi a favore delle popolazioni terremotate. www.luccajazzdonna.it

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.