Trasferita da via Cosimo il Vecchio, a Careggi

Firenze: inaugurata la nuova sede della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Un'aula della nuova sede della Facoltà Teologica

Un’aula della nuova sede della Facoltà Teologica

FIRENZE – È stata inaugurata giovedì 10 novembre, la nuova sede della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale, trasferita da via Cosimo il Vecchio, nella zona di Careggi, nel Conventino di Piazza Tasso.

Il Conventino è stato donato dalle Suore di San Francesco di Sales al Seminario Arcivescovile Maggiore e i proventi della vendita della vecchia sede della Facoltà in via Cosimo il Vecchio all’Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer (11 milioni di euro) sono stati investititi per il recupero e la riqualificazione funzionale del complesso architettonico. Le suore continueranno ad abitare nel convento dove si trovano dal 1711, quando la famiglia Da Verrazzano, proprietaria dell’immobile, fondò l’Istituto San Francesco di Sales e affidò ad un gruppo di consacrate l’istruzione cristiana delle ragazze povere del quartiere di San Frediano.

Questa è La nuova sede della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale è stata fortemente voluta dal Gran Cancelliere, il cardinale Giuseppe Betori, che rileva come il trasferimento nel Conventino abbia consentito di evitare nuove cementificazioni sulle colline di Careggi. «L’intera operazione ha permesso di recuperare una struttura di importante valore storico e architettonico, sottraendola al degrado. L’abbiamo restituita alla città individuando per essa una funzione adeguata, contribuendo così anche a riqualificare la zona dell’oltrarno. Con lo spostamento della sede nel centro storico della città, saranno inoltre facilitati nuovi e più proficui rapporti della Facoltà Teologica con le istituzioni cittadine e con le altre realtà accademiche», aggiunge.

Dovrà essere «un laboratorio del sapere teologico, nel quale si pensi la fede, se ne cerchi una sempre nuova intelligenza, e la si confronti con quanto altrove viene studiato in relazione a Dio, all’uomo, alla sua storia, ai suoi problemi e al suo futuro», ha commentato il preside Stefano Tarocchi.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.