Sono quelli di Firenze, Prato, Lucca, Pisa e Livorno

Sicurezza: la Regione finanzia i progetti antidegrado di cinque capoluoghi, costo 600.000 euro

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

Per arrestare il romeno è intervenuto il gruppo antiterrorismo

FIRENZE – Seicentomila euro contro il degrado e per una maggiore sicurezza urbana. La Regione, con il contributo anche del Consiglio regionale che ha messo a disposizione risorse risparmiate nel 2016, finanzierà cinque progetti di altrettante città toscane capoluogo, quelle che presentano un indice di delitti superiore alla media regionale, ovvero Firenze, Prato, Lucca, Pisa e Livorno. La proposta è stata portata questa settimana in giunta, che ha dato il via libera.

«Si tratta di cinque progetti-pilota dove la sicurezza si salda al recupero di ambienti e parti di città degradate – ha spiegato in conferenza stampa, insieme ai rappresentanti delle città, l’assessore alla sicurezza Vittorio Bugli – Cinque progetti presentati dalle amministrazioni comunali ma anche, come nel caso di Livorno, da associazioni di categoria come la Confesercenti e sui quali stiamo lavorando da tempo per condividerne i contenuti. Contribuiremo ai progetti presentati dai Comuni fino ad un massimo dell’80 per cento dei costi – spiega ancora Bugli – Di fatto abbiamo accordato a tutti il finanziamento richiesto».

Così 120 mila euro (su 150 mila di spesa prevista) andranno a Firenze vivibile, 143.570 (di 179.462) sono stati accordati a Prato per il progetto di sicurezza urbana integrata, 104 mila euro (su 130 mila) è il contributo per Lucca e 140 mila andranno al comune di Pisa (per una spesa di 183.760). Caso a parte è Livorno. «Qui il progetto sarà finanziato in toto – dice Bugli – ed è stato presentato da un’associazione di categoria, un soggetto non istituzionale ma che abbiamo voluto premiare anche per significare che è giusto che le idee vengano anche da chi vive la città e non solo da chi la governa. Saranno dunque finanziati tutti i 90 mila euro di costo previsto».

 

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.