Silurato così l'emendamento del Pd in Commissione

Tasse: Renzi smentisce, nessun aggravio per Airbnb

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

aibnbROMA – «Nessuna nuova tassa in legge di bilancio, nessuna. Nemmeno Airbnb. Finché sono premier io, le tasse si abbassano e non si alzano #avanti». Lo annuncia il premier Matteo Renzi su twitter dopo le notizie circolate ieri.

Si era parlato infatti di una tassazione al 21% con cedolare secca per i proprietari di case e stanze in affitto sulla piattaforma. Una proposta contenuta in un emendamento del Pd alla manovra, approvato dalla commissione Finanze della Camera, destinato a essere sottoposto alla commissione Bilancio, che prevedeva anche l’istituzione di un apposito registro all’Agenzia delle Entrate e di una clausola antievasione, con la responsabilità «in solido» sul pagamento delle tasse da parte del privato e dell’intermediario.

Tag:, , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.