Mercoledì 16 novembre alle 21

Firenze: torna l’ORT al Teatro Verdi con un concerto dedicato a Brahms

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
L'Orchestra della Toscana

L’Orchestra della Toscana

FIRENZE – L’Orchestra della Toscana (ORT) torna ad esibirsi al Teatro Verdi mercoledì 16 novembre, con un programma interamente dedicato a Johannes Brahms (Serenata n.1 op.11 e Concerto per violino op.77).

Per l’occasione prende in mano la bacchetta Daniele Giorgi, primo violino dell’ORT che vanta una carriera parallela di direttore ben consolidata (anche come responsabile dell’Orchestra Leonore di Pistoia).

La Serenata n.1, scritta tra il 1858 e il 1859 per gli strumentisti della corte tedesca di Detmold, si ispira alla musica settecentesca d’intrattenimento en plein air. Brahms la considera quasi un esercizio di scrittura orchestrale attraverso cui avvicinarsi, con cautela, al genere sommo della sinfonia al quale si sente predestinato ma che ancora non si azzarda a trattare (lo farà soltanto due decenni dopo) per timore di confrontarsi con il modello di Beethoven, ritenuto inarrivabile.

Invece l’op.77 risale al 1878 quando ormai Brahms, di sinfonie, ne appena composte due, e adesso si dedica ad un imponente Concerto per violino da offrire all’amico, supporter e consigliere artistico Joseph Joachim, gran virtuoso dell’archetto che aiuta il compositore nella stesura della parte solistica. Oggi lo suona l’inglese Chloë Hanslip, classe 1987, venuta su come bambina prodigio dalle scuole di Yehudi Menuhin e Zakhar Bron, fucine di tanti talenti.

Firenze, Teatro Verdi (via Ghibellina 99)

mercoledì 16 novembre, ore 21

Daniele Giorgi direttore
Chloë Hanslip violino

BRAHMS Concerto per violino e orchestra op.77
BRAHMS Serenata n.1 op.11

Biglietti da 11 a 16 euro

www.orchestradellatoscana.it

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.