Fra questi anche i membri degli ultimi due consigli d'amministrazione

Banca Etruria: la Consob avvia procedimento sanzionatorio per 30 ex vertici, per l’emissione delle obbligazioni subordinate poi azzerate

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

laterina-boschi-banca-etruria-protesta3

AREZZO – Sono trenta le lettere che alla fine di ottobre hanno raggiunto gli ex vertici di Banca Etruria. Le ha inviate la Commissione per le società e la borsa (Consob) annunciando l’inizio del procedimento sanzionatorio amministrativo previsto dalla legge. Riguardano le obbligazioni subordinate emesse fra il 2012 e il 2013, quelle che poi sono state azzerate dal decreto di risoluzione del 22 novembre di un anno fa.

A riceverle trenta ex amministratori o dirigenti ovvero i membri degli ultimi due consigli d’amministrazione, i due direttori generali che hanno guidato la struttura della vecchia Bpel nel periodo finale della sua esistenza, Luca Bronchi e Daniele Cabiati, e altri dirigenti in cima alla scala gerarchica esecutiva. Le contestazioni più gravi sarebbero dirette ai componenti del Consiglio di amministrazione presieduto da Giuseppe Fornasari, che emise quelle obbligazioni. I destinatari possono ora presentare le loro controdeduzioni poi Consob deciderà se irrogare le sanzioni fino a 250 mila euro.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.