La sconcertante moda importata dall'America

Black friday: un negozio su 4 aderisce all’iniziativa. Le stime di Confesercenti

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

black-friday1

ROMA – E’ arrivato il tanto atteso giorno del Black Friday, un’altra delle assurde mode americane che prendono piede, purtroppo, anche nel nostro paese; importiamo, come noto, sempre il peggio.

Confesercenti stima che un negozio italiano su quattro aderisca al Black Friday, nonostante la circostanza che la legge vieti gli sconti a trenta giorni dal Natale (in particolare in Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna), con sanzioni salate ai trasgressori. Ma le mode lanciate dal paese degli Obama, osannati da Renzi, può far sì che molti partecipino al festival del consumo globale, planato dagli Stati Uniti sugli schermi e scaffali anche di casa nostra, tanto che quasi un quarto dei piccoli commercianti quest’anno ci prova.

Il 23% delle botteghe offrirà super promozioni nel Venerdì Nero. Il 33% vorrebbe farlo, ma alla fine rimanderà al prossimo anno. Sperando forse in un contesto normativo più clemente e uniforme. La grande torta del Black Friday, sempre a sentire gli esercenti, finisce nelle tasche dei big: il 62% ai siti di ecommerce, il 25% alla grande distribuzione organizzata. Solo un 8% ai negozi in dettaglio.

Sempre la Confesercenti stima che negli ultimi 15 giorni gli italiani hanno ricevuto circa 100 milioni di mail, sms, messaggi promozionali. Senza contare il tambureggiante insistere sui social media, con un vero e proprio bombardamento di notizie, pubblicità, sconti.

Tag:, , , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.