Il filone d'inchiesta del 2013

Arezzo, Banca Etruria: domani 30 novembre prima sentenza per l’ex presidente e due direttori

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

banca-etruria-commissariataAREZZO – E’ attesa per domani, 30 novembre, la sentenza per il primo filone di inchiesta, quello che vede imputati di ostacolo alla vigilanza l’ex presidente di Banca Etruria Giuseppe Fornasari, l’ex dg Luca Bronchi e il direttore centrale Davide Canestri. A pronunciarla sarà il gip del Tribunale di Arezzo Annamaria Loprete. Per gli imputati il procuratore della Repubblica di Arezzo Roberto Rossi e il pm Julia Maggiore avevano chiesto due anni e otto mesi per Fornasari e Bronchi e due anni per Canestri, mentre Bankitalia aveva presentato istanza di risarcimento danni per 320mila euro. Gli avvocati difensori chiedono l’assoluzione perchè il fatto non sussiste. Il filone d’inchiesta risale alla fine del 2013, quando gli ispettori di Banca d’Italia, in una relazione, avevano evidenziato possibili criticità di rilevanza penale nel bilancio 2012 dell’istituto bancario aretino.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.