Comune e regione debbono ancora decidere come riempire la voragine

Firenze: il M5S contro il buco della Foster. Non si sa dove portare 3 milioni di mc di terra

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

foster1

FIRENZE – A venti anni dall’avvio del progetto Tav per Firenze ancora oggi non sappiamo dove andranno a finire questi 3 milioni di metri cubi di terra portata via per fare un buco in mezzo a Firenze che ad oggi né il Comune né la Regione sanno con cosa sarà riempito. Lo sostiene, dopo un sopralluogo sul cantiere Av della stazione Foster a Firenze il Movimento 5 Stelle. Sul posto, oggi, i parlamentari Alfonso Bonafede, Andrea Cioffi e Michele Dell’Orco, i consiglieri regionali Enrico Cantone, Giacomo Giannarelli, Andrea Quartini e Gabriele Bianchi, e la consigliera comunale Arianna Xekalos, oltre ad esponenti del comitato No Tav fiorentino. «E poi – aggiungono – dicono a noi che siamo incapaci di governare? Qui siamo alla laurea per incapacità. E sarebbero gli stessi che vogliono riformare la Costituzione. I cittadini di Firenze diano un segnale di lucidità: dicano No domenica».

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.