Le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo

Meteo: freddo da inverno in tutt’Italia. A Firenze termometro sotto zero e gelate. Ma da giovedì torna l’autunno

di Redazione - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Freddo in arrivo, termometro sotto zero e gelate

Freddo in arrivo, termometro sotto zero e gelate

ROMA – Guanti, sciarpa e berretto. A Firenze previsti termometro sotto zero e gelate. Motivo? Da oggi, martedì 29 novembre,  tempo  invernale in quasi tutt’Italia a causa di correnti molto fredde di origine artica che, dopo aver attraversato i Balcani, si stanno ora riversando sull’Adriatico e da qui anche sulla nostra Penisola, causando così un generalizzato e sensibile calo delle temperature accompagnato da intensi venti nord-orientali che, oltre ad accentuare la sensazione di freddo in gran parte del Centrosud, porteranno anche delle mareggiate lungo le coste adriatiche. Le piogge invece nelle prossime ore saranno poche, più che altro
concentrate all’estremo e nelle regioni centrali adriatiche, dove però non mancherà qualche nevicata fino a quote molto basse
nell’immediato entroterra. Sono le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo.

Domani, mercoledì 30 novembre, le correnti di origine artica insisteranno sulle regioni meridionali, dove quindi farà ancora decisamente freddo, ma senza piogge o nevicate; tempo in miglioramento invece nel resto d’Italia dove il rialzo della pressione sarà accompagnato da
prevalenza di cieli sereni e temperature massime in deciso rialzo, mentre nelle primissime ore del giorno non è da escludere
qualche debole gelata anche sulle zone pianeggianti. Gli inizi di dicembre saranno invece caratterizzati da prevalenza di tempo
stabile anche se nelle pianure e nelle valli del Centronord, soprattutto di notte e al mattino, il clima resterà freddo e di
stampo invernale, con il rischio di alcune gelate.

In particolare, domani mercoledì sono previste gelate diffuse al primo mattino al Nord, con valori vicini allo zero in diverse località del Centro. Massime in lieve aumento, tranne all’estremo Sud, con valori che restano invernali al Nord. Previsti all’alba -5°C a Novara e Aosta, -4°C a Trento, Torino e Cuneo,  -3°C a Piacenza e Udine, -2°C a Bergamo, Campobasso, Rieti  e l’Aquila, -1°C a Milano, Bologna e Firenze, 0°C a Perugia. Per l’ultima parte della settimana, invece, non si prevede l’arrivo di perturbazioni, tuttavia l’alta pressione i cui
massimi resteranno posizionati a nord delle Alpi, tenderà ad indebolirsi in corrispondenza del Mediterraneo centrale: ciò permetterà da un lato l’infiltrazione di aria più umida da ovest (aria atlantica), dall’altro l’arrivo di aria più fredda da est (in particolare nel fine settimana). La conseguenza sarà una maggiore nuvolosità ma con scarse precipitazioni per lo più sotto forma di pioviggini. Le temperature si manterranno prossime alla media con tendenza ad un nuovo raffreddamento nel fine settimana, soprattutto al Nord.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.