Il plauso del sindaco Nardella

«Tornino a Firenze le spoglie di Cherubini». L’appello di Riccardo Muti al Presidente della Repubblica

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Eventi

Stampa Stampa
Il Maestro Riccardo Muti, che stasera chiederà al Presidente Mattarella di far traslare a Firenze le spoglie di Cherubini

Il Maestro Muti, che chiederà al Presidente Mattarella di traslare a Firenze le spoglie di Cherubini

FIRENZE – «Un plauso al maestro Muti. Sono completamente d’accordo con lui nell’avanzare questa richiesta». Così il sindaco Dario Nardella commenta le parole del Maestro Riccardo Muti, che ha annunciato che stasera chiederà al
presidente della Repubblica Sergio Mattarella di riportare le spoglie di Luigi Cherubini (Firenze 1760 – Parigi 1842) nella Basilica di Santa Croce a Firenze.

«Il ritorno delle spoglie di Luigi Cherubini sarebbe un grande gesto di intelligenza e di rispetto per la città di Firenze, per la storia e la cultura universale», spiega il sindaco, che col maestro Muti parlò già della questione due anni fa. «Siamo pronti a incontrare, se necessario, tutte le istituzioni francesi per sostenere la causa del Maestro», ha aggiunto.

Dal 1910 al compositore è intitolato il Conservatorio di musica di Firenze, sua città natale, ma già abbandonata per Parigi dal 1788. Là diresse il Conservatorio dal 1821 a poche settimane prima della morte. Da vivo, a Firenze, non ha abitato più. Chissà se gli farebbe piacere tornarci da morto, lasciando il cimitero monumentale del Père-Lachaise, che accoglie tanti artisti, per un posto accanto all’«urne dei forti» (fra le quali ha comunque un monumento dal 1869).

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.