L'impegno preso con i sindacati

Mps: l’ad Morelli devolve 200 mila euro a fondo solidarietà. In linea con il contenimento degli stipendi

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Marco Morelli, ad di Mps

Marco Morelli, ad di Mps

FIRENZE – Ha fatto sapere di aver rispettato l’accordo sottoscritto con i sindacati, Marco Morelli, ad di Banca Monte dei Paschi di Siena: devolverà metà del suo emolumento a MpSolidale, il fondo interno di solidarietà tra colleghi creato d’intesa con i sindacati a gennaio del 2016, in occasione del rinnovo della contrattazione collettiva di secondo livello, per favorire la solidarietà tra colleghi.

La decisione di Morelli, la cui indennità annua lorda come amministratore delegato era stata fissata in circa 400.000 euro e quindi dovrebbe devolvere circa 200 mila euro, secondo quanto si apprende è già stata comunicata ai sindacati con i quali l’ad, lo scorso 20 settembre, si era detto d’accordo per un contenimento degli stipendi dei manager, a partire dal suo. Morelli, così facendo, metterà a disposizione circa 1.500 giornate ai dipendenti che si trovano ad affrontare gravi necessità. MpSolidale, infatti, è alimentato dalle donazioni di ferie e altri permessi retribuiti da parte dei dipendenti per permettere ai colleghi che ne abbiano bisogno di far fronte a
gravi e accertati bisogni personali e familiari, dando priorità alle necessità di cura dei figli affetti da particolari patologie o disagi. I dirigenti possono contribuire devolvendo anche quote della retribuzione.

Tag:, ,

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    Sono commosso da tanta generosità.
    Una volta dicevano: che Dio gniene renda merito!

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.