Lunedì 23 gennaio alle 21

Firenze: al Teatro Verdi Daniele Rustioni in concerto con l’Orchestra della Toscana (ORT)

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
ORT - Daniele Rustioni

Daniele Rustioni, in concerto lunedì 23 con l’ORT, di cui è direttore principale

FIRENZE – Al Teatro Verdi di Firenze lunedì 23 gennaio l’Orchestra della Toscana (ORT) si esibisce sotto la guida del suo direttore principale Daniele Rustioni. Alla ribalta anche il primo flauto dell’orchestra, Fabio Fabbrizzi, che interpreta il Concerto di Ibert.

Direttore principale dal giugno 2014, Daniele Rustioni torna in cartellone proponendo quello che definisce un concerto a specchio, con un accostamento un po’ insolito tra  autori francesi e viennesi. In apertura e in chiusura due sinfonie di Salieri e Mozart, compositori che dicerie senza fondamento hanno dipinto come rivali nella Vienna di fine Settecento; nel mezzo, Ibert e Fauré, autori che presentano non poche analogie nell’evoluzione e nella scrittura.

La «Veneziana» di Antonio Salieri è un piccolo gioiellino, un patchwork in tre movimenti che cuce assieme pagine strumentali delle sue opere comiche «La scuola de’ gelosi», che andrà in scena al Teatro Goldoni di Firenze dal 19 al 25 marzo coi cantanti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, e «La partenza inaspettata».

La Sinfonia n.35 K.385 «Haffner» (1782) è invece la rielaborazione, accorciata in modo da farla diventare una sinfonia in quattro tempi a uso del pubblico viennese, di una serenata che in origine Wolfgang Amadeus Mozart aveva composto su richiesta di Sigmund Haffner, ricco commerciante di Salisburgo, in occasione delle nozze della figlia.

Al primo flauto dell’ORT, Fabio Fabbrizzi, spetta l’interpretazione del «Concerto per flauto e orchestra» di Ibert (1932-33), brano che celebra la tecnica virtuosistica dello strumento, richiedendo al flauto di fare tutto quel che tecnicamente può, ma dando sempre l’impressione che ogni cosa sia facile, leggera: perché la musica francese di quegli anni pretendeva che della melodia, del sentimento e dell’umorismo non ci si scordasse mai. Una parte di primo piano ha il flauto anche nella «Pavane» di Gabriel Fauré, pezzo del 1887 che si rifà all’omonima danza rinascimentale restituendole con colori pastello un carattere d’antica nostalgia.

Orchestra della Toscana (ORT) diretta da Daniele Rustioni; flauto solista Fabio Fabbrizzi

Antonio Salieri, Sinfonia Veneziana

Jacques François Antoine Ibert, Concerto per flauto e orchestra

Gabriel Fauré, Pavane op.50

Wolfgang Amadeus Mozart, Sinfonia n.35 K.385 ‘Haffner’

Biglietti I settore €16 intero – €14 ridotto; II settore €13 intero – €11 ridotto (tutti più diritti di prevendita), in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19) e presso tutti i punti del Circuito Regionale Box Office, compreso Dischi Fenice (via Santa Reparata, 8). On line su www.teatroverdionline.it

Firenze, Teatro Verdi (via Ghibellina 99), lunedì 23 gennaio, ore 21

Pisa, Teatro Verdi (via Palestro 40), martedì 24 gennaio, 21

Livorno, Teatro Goldoni (Via Enrico Mayer, 57), giovedì 26 gennaio 2017, ore 21

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.