Il fascicolo aperto contro ignoti

Arezzo: bambini intossicati, la procura indaga per l’ipotesi di lesioni

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

AREZZO – Per i bambini intossicati dal monossido ad una festa di compleanno, la procura della Repubblica di Arezzo procede per lesioni personali: il fascicolo aperto è contro ignoti. La sala parrocchiale della piccola chiesa di Sant’Andrea a Pigli, dove è avvenuta l’intossicazione, è stata posta sotto sequestro dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco di Arezzo. I 27 bambini, tutti di undici anni tranne uno di 18 mesi, si trovavano sabato nella sala parrocchiale, riscaldata da stufe a gas, per festeggiare il compleanno di una loro coetanea quando hanno avvertito i primi sintomi. Il passaparola tra genitori ha consentito il soccorso e ricovero immediato per due undicenni e un bimbo di un anno e mezzo, trasferiti subito a Firenze per il trattamento in camera iperbarica e le cure con ossigenoterapia per gli altri in ospedale ad Arezzo. Questi ultimi sono stati tutti dimessi ieri mentre i due undicenni ricoverati a Firenze dovrebbero essere dimessi in serata. Il più piccolo è stato tenuto ancora un giorno in osservazione.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.