Era stato ricoverato d'urgenza a Careggi

Firenze: morto il parroco di Santa Maria a Settignano. Malore durante la messa

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

San Pier Forelli a PratoFIRENZE – E’ morto a 82 anni, a Careggi, don Giorgio Tarocchi, 82 anni, parroco di Santa Maria a Settignano, che durante la messa di ieri, domenica, aveva accusato un malore, accasciandosi a terra davanti ai fedeli, mentre pronunciava l’omelia. Subito soccorso dai volontari della Misericordia di Settignano, la cui sede si trova a fianco della chiesa, don Tarocchi, in arresto cardiaco ed è stato più volte defibrillato fino a quando il suo cuore ha ricominciato a battere. Poi la corsa all’ospedale dov’è deceduto, stamani 23 gennaio.

Cordoglio per la scomparsa del religioso è stato espresso dal sindaco di Firenze, Dario Nardella: «Ci ha lasciato un parroco molto amato e stimato, vero e proprio cardine della chiesa di Santa Maria a Settignano, dove era dagli anni Settanta un punto di riferimento prezioso e insostituibile per la comunità di Settignano, un parroco attento alle esigenze spirituali ma anche ai problemi della vita quotidiana dei cittadini. Ci piace ricordarlo per la passione e l’entusiasmo con cui ha svolto la sua attività di pastore al servizio della comunità. Credo che mai come in questo momento – ha aggiunto il sindaco – abbiamo bisogno di figure come don Tarocchi che ci aiutano a dare un
significato alla nostra vita e a superare con la forza della fede le tante difficoltà che dobbiamo affrontare ogni giorno. Mi unisco al dolore del cardinale Giuseppe Betori e della chiesa fiorentina – ha concluso Nardella – per l’improvvisa
scomparsa. Alla famiglia vadano le condoglianze dell’amministrazione e mie personali».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.