Dopo aver recuperato un ferito a Campo Felice

Elicottero del 118 precipita in un canalone in Abruzzo. Sei morti

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa

L’AQUILA – Un’altra tragedia in Abruzzo. Un elicottero del 118 è caduto nell’Aquilano dopo aver recuperato un ferito su una pista da sci a Campo Felice, in provincia dell’Aquila. A bordo sei persone. Che sarebbero tutte morte. Il velivolo è precipitato a un chilometro dalle piste da un’altezza di 600 metri, il segnale di crash lanciato mentre si trovava in località Casamaina, nel comune di Lucoli.

I resti sono in un canalone, testimoni dicono che il mezzo è distrutto. Anche i maestri di sci si sono attivati per raggiungere la zona insieme con i soccorritori poichè il posto è impervio e la visibilità ostacolata dalla nebbia.

L’elicottero AW139 con marche EC-KJT stava rientrando verso l’Ospedale dell’Aquila dopo aver soccorso uno sciatore infortunato sulle piste di Campo Felice ed è precipitato da un’altezza di 600 metri. Secondo le prime ipotesi, alla base dell’incidente potrebbe esserci anche un guasto improvviso oppure un cavo elettrico. Sulla zona infatti da questa mattina permane una nebbia fitta che impedisce la visibilità. Le sei persone a bordo erano i due piloti, un medico, un infermiere, un addetto del soccorso alpino e lo sciatore che si era infortunato.

AGGIORNAMENTO DELLE 18:00 – Questi i nomi delle vittime : Walter Bucci, 57 anni,
medico rianimatore del 118 Asl dell”Aquila, Davide De Carolis, tecnico dell’elisoccorso del soccorso alpino e consigliere comunale di Santo Stefano di Sessanio (L’Aquila), Giuseppe
Serpetti, infermiere, Mario Matrella, verricellista, Gianmarco Zavoli, pilota. L’elicottero stava trasportando Ettore Palanca, 50 anni, di Roma, che si era fatto male sciando, procurandosi la frattura di tibia e perone.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.