Le indagini dei carabinieri

Arezzo: scoperto laboratorio-dormitorio a Castiglion Fiorentino. Multato imprenditore cinese

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

CASTIGLION FIORENTINO (AREZZO) – L’accusa? Quella di aver trasformato un appartamento in laboratorio – dormitorio utilizzando personale clandestino e producendo, secondo quanto emerso, per conto terzi in parte al nero. I carabinieri hanno denunciato un imprenditore di origine cinese e lo hanno multato. A scoprire il laboratorio clandestino i militari di
Castiglion Fiorentino (Arezzo) con i colleghi dell’Ispettorato del Lavoro che, durante un controllo, hanno trovato a piano terra l”area laboratorio e al piano superiore il dormitorio.

Nel laboratorio mancavano le misure di sicurezza: era privo di cassetta di pronto soccorso ed estintori. Inoltre, l’uomo che vi lavorava non aveva fatto corsi di formazione sulla sicurezza. Il titolare è stato denunciato per queste irregolarità e per aver favorito lo stato di clandestinità dal momento che l’operaio era clandestino. Tre le sanzioni penali elevate, per
un totale di oltre 3800 euro. I carabinieri hanno poi accertato che nel laboratorio si producevano fibbie e parti accessione delle calzature su commissione di aziende italiane. E buona
parte del lavoro, secondo accertamenti, sarebbe stato a nero. Le indagini dovranno chiarire eventuali ulteriori irregolarità.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.