Castagnole, arancini o limoncini, frappe

Carnevale: ricette gustose per quattro peccati di gola

di Anna Maria Tinti - - Cronaca, Ricette veloci e gustose

Stampa Stampa

E’ appena iniziato il Carnevale. Oltre ad essere un momento di divertimento e di spensieratezza, questo periodo dell’anno si caratterizza anche per tanti, dolci, peccati di gola. Vi propongo quattro ricette di dolcetti facili da preparare e che vi faranno fare bella figura con familiari e amici.

CASTAGNOLE AL FORNO ALL’ ALCHERMES

INGREDIENTI

– 500 gr di farina, un pizzico di sale, 250 gr di zucchero, 100 gr di burro, 3 uova intere, 1 bustina di lievito, 1 bustina di vanillina, scorza grattugiata di 1 limone

PER LA BAGNA

– 1/2 bicchiere di liquore alchermes,1 bicchiere di acqua , zucchero semolato a piacere per ripassarci le castagnole una volta pronte

ISTRUZIONI

Accendete il forno a 180 gradi.

Sulla spianatoia o su una grande ciotola mettete la farina a fontana.

Al centro riunite tutti gli ingredienti e andate a mischiarli bene con una forchetta; poi cominciate a raccogliere  poco a poco la farina fino a quandosi siano incorporati e si sarà ottenuto un impasto leggermente appiccicoso.

Ricoperta una teglia con carta da forno, infarinarsi le mani e formare delle piccole palline disponendole sulla teglia non troppo vicine in quanto cuocendo lieviteranno. Lasciarle cuocere per circa 10 minuti.

In una ciotola mischiate acqua e alchermes.

Togliete le castagnole dal forno e farle intiepidire, quindi passarle nella bagna di acqua e alchermes e poi nello zucchero semolato.

CASTAGNOLE DI RICOTTA

Si badi bene che in questa ricetta la ricotta e’ nell’impasto, non nel ripieno, per ottenere sofficità e leggerezza

INGREDIENTI

-400 gr di ricotta ,200 gr di farina 00, 100 gr fecola di patate, 2 uova intere, 2 tuorli, 4 cucchiai di rum, 150 gr di zucchero, 50 gr di burro, 1 dl di latte, scorza di 1 limone grattugiato, scorza di 1 arancia grattugiata, 1 bustina di lievito per dolci (16 gr),1 bustina di vanillina, olio di arachidi per friggere, zucchero per decorare

PREPARAZIONE
Far sgocciolare bene la ricotta in un colino.

Unite le farine, la bustina di lievito, la vaniglina e il sale.

In una ciotola mescolate la ricotta, il rum, lo zucchero, le uova e il latte servendosi di una frusta elettrica, quindi aggiungete il burro ammorbidito.

Incorporate ora il misto di farine, la vaniglina e il lievito.

Aggiungete infine la buccia grattugiata del limone e dell’arancio e lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Mettete a riposare l’impasto in frigo per almeno mezz’ora.(e’ meglio far riposare l’impasto in frigorifero, affinché le castagnole non assorbano troppo olio durante la frittura e rimangano asciutte internamente).

Prepariamoci ora a friggere mettendo sul fuoco la padella per fritti e versandovi l’olio di arachidi.

Quando l’olio sarà a temperatura (tra i 170 e 180 gradi) iniziate a friggere  delle piccole noci di impasto aiutandosi con un cucchiaino.

Friggerne poche per volta per mantenere la temperatura giusta dell’olio e per evitare che essa si abbassi.

Giratele con una schiumarola e quando risultano ben dorate, scolatele e fatele asciugare dall’olio in eccesso su carta da cucina.

Servitele spolverizzate con lo zucchero semolato e preferibilmente ancora calde (allo zucchero a velo è da preferire quello semolato in quanto questo viene subito assorbito e le rende umide).

ARANCINI o LIMONCINI MARCHIGIANI
(si usa lo stesso impasto per entrambe le ricette, l’unica differenza e’ il ripieno formato o da buccia di limone o di arance grattugiate )

INGREDIENTI

-500 gr di farina, 100 gr di burro, 300 gr di zucchero, 2 Uova, 1 bicchierino di Sambuca, 1 bicchiere di latte, 50 gr di lievito di birra, 1 pizzico di sale,1 bustina di vaniglina, olio di semi di arachide per friggere

Per il ripieno: buccia grattugiata di 4 ARANCE (per i limoncini buccia grattugiata di 4 LIMONI); buccia grattugiata di 1 LIMONE (per i limoncini buccia grattugiata), 1 ARANCIA, 150 gr di zucchero

ISTRUZIONI

Preparate il ripieno degli arancini o dei limoncini mischiando in una  ciotola le bucce grattugiate dei limoni o delle arance con lo zucchero; mescolare bene.

Per l’ impasto:

Sciogliete il lievito nel latte tiepido.

Fate fondere in un tegamino il burro.

Sulla spianatoia fate la fontana con la farina e mettete al centro le due uova, lo zucchero, il lievito di birra sciolto nel latte, la sambuca, il burro fuso e il pizzico di sale.

Cominciate a raccogliere la farina intorno con una forchetta e quando tutti gli ingredienti sono amalgamati lavorate con le mani, fino ad ottenere un composto liscio, consistente, ma morbido.

Coprite il tutto e lasciatelo riposare per una mezz’ora.

Con l’ aiuto del mattarello stendete il composto fino ad ottenere una sfoglia rettangolare di cinque millimetri circa di spessore.

Cospargete il ripieno su questa sfoglia in modo uniforme.

Ora arrotolate la sfoglia dal lato più lungo e poi ritagliate dal rotolo delle ruote di circa un centimetro; passate quindi a cuocerle. Potete friggerle o cucinarle al forno.

Se intendete friggerle, mettete una padella con abbondante olio e friggete le rondelle fino a che diventino dorate; fatele poi asciugare su carta da forno, servendole cosparse di zucchero a velo.

Nel caso invece voleste cuocerle in forno, disponetele su una teglia foderata con carta da forno, infornatele per circa 15 minuti a 200°, poi rigiratele lasciandole cuocere dall’ altro lato per altri 15 minuti.

FRAPPE anche dette chiacchiere, cenci , crostoli , intrigoni , bugie , galani , ecc.

INGREDIENTI

3 uova, 300 gr di farina, 2 cucchiai colmi di zucchero,1/2 bicchiere di liquore all’anice o vino bianco o grappa (o altro liquore in base al gusto),1 cucchiaio di burro o strutto o olio di oliva o di semi al gusto, buccia grattugiata di un limone (o arancia in base al gusto), un pizzico di sale, olio per friggere, zucchero per decorare

PREPARAZIONE

In una ciotola o direttamente sulla spianatoia unite tutti gli ingredienti, uova,zucchero,liquore,olio, buccia di limone,sale,zucchero.

Impastate fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e non appiccicoso, dandogli la forma di una palla.

Lasciate riposare la pasta per 30 minuti, coperta da pellicola, in un luogo fresco.

Riprendete l’impasto e stendetelo  usando il mattarello, fino ad ottenere una sfoglia sottile di circa 3-4 mm.

Tagliatela a striscioline di misura a piacere con l’aiuto di una rotella dentellata.

Mettete sul fuoco la padella per fritti e quando l’ olio abbia raggiunto la temperatura  friggete le frappe per alcuni minuti, fino a quando non si presentino belle dorate.

Scolatele su carta da cucina e quando sono del tutto asciutte spolveratele con zucchero.

Se volete evitare cibi fritti, potete cuocere le frappe in forno preparando una teglia coperta di carta da forno bagnata e strizzata. Adagiatevi le frappe e fatele cuocere a 200°C per una decina di minuti o comunque fino a che la loro superficie risulterà dorata.

Tag:, , ,

Anna Maria Tinti

Anna Maria Tinti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.