Denominata Panico

Firenze, sicurezza: in corso operazione di polizia e carabinieri contro anarcoinsurrezionalisti. Eseguite misure cautelari

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

FIRENZE – Dopo la denuncia del procuratore generale Marcello Viola in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario ripartono, finalmente, le azioni di magistratura e forze dell’ordine contro gli anarcoinsurrezionalisti. Un’operazione di polizia e carabinieri è in corso a Firenze nei confronti di esponenti dell’area anarchica: in fase di esecuzione, spiegano gli investigatori, più misure cautelari.  Sono tre le persone arrestate, in esecuzione di misura di custodia cautelare ai domiciliari, mentre per altre 7 il gip ha disposto l”obbligo di dimora o di presentazione alla polizia giudiziaria.

Gli indagati, spiega una nota diffusa dalla questura, «sono accusati di aver costituito un’associazione a delinquere in seno ai predetti ambienti, che ricorreva alla pratica della violenza per affermare la propria ideologia».

Dalle prime ore di stamani, nell’ambito dell’Operazione Panico, è in corso anche l’esecuzione del sequestro preventivo dell’omonimo stabile nel quartiere di San Salvi, ritenuto la principale base logistica dell’associazione per delinquere di ispirazione anarchica. I fatti contestati agli indagati riguardano una serie di gravi episodi di violenza commessi nel corso del 2016, sfociati in reati che vanno dalla violenza, resistenza e lesioni a P.U., a ripetuti danneggiamenti di sedi politiche, edifici del centro storico cittadino, automezzi delle FF.OO. e di soccorso, porto di armi improprie, detenzione e trasporto di materiale esplodente, violenza privata nei confronti di cittadini, fino alla rapina impropria.

I particolari dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa convocata per le 11,30 in procura a Firenze, a cui parteciperà il procuratore capo Giuseppe Creazzo.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.