Dopo il peggior primo tempo della storia viola

Fiorentina bruttissima, ma vince al 95′ a Pescara (1-2). Con doppietta di Tello. Chiesa: la luce. Pagelle

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Sport, Top News

Stampa Stampa

L’esultanza di Tello, autore della doppietta decisiva a far vincere la Fiorentina a Pescara

PESCARA – Fiorentina da museo degli orrori: che però vince al 95′ a Pescara. Con doppietta di Tello, uno dei peggiori in campo, ma incredibilmente capace di firmare una vittoria che fino al quinto minuto di recupero sembrava irraggiungibile. Come fai a dargli 4,5 o 5 dopo una doppietta decisiva? E allora gloria a Tello, inaspettato goleador. Il calcio è anche questo: giochi un primo tempo terrificante, uno dei peggiori della storia viola, prendi un gol (Caprari al 15’), vai negli spogliatoi in svantaggio. Felicissimo, in avvio di ripresa, l’inserimento di Chiesa, che si carica la squadra sulle spalle, recupera pal,loni e tira in porta. Poi il pareggio (23’ del secondo tempo) con un tiro da lontano di Tello, dato fino a quel momento come desaparacido. Nel senso che nessuno l’aveva visto. Era in campo? Però la sua sassata serve a pareggiare. Così come un altro suo tiro, apparentemente senza velleità, consegna tre punti alla Fiorentina quando i settemila spettatori stavano per andar via. Fiorentina fortunata. Il che non guasta. Ma anche Fiorentina inguardabile per tutto il primo tempo e con scarso mordente anche per buona parte della difesa. Contro un Pescara assai scarso, che si è battuto leoninamente fino in fondo, untando sulla forza fisica, ormai allo stremo, visto che tecnicamente non poteva reggere il confronto. Che dire ancora? Ripetiamo: è andata bene. Ma bisognerà cambiare marcia, e mentalità, se si vuol tentare di non andare all’Olimpico di Roma a fare un’altra figuraccia planetaria.

La gioia di Tello, desaparacido in campo fino al momento del primo gol

CAPRARI – Appena settemila spettatori sugli spalti dello stadio Adriatico. Aria di contestazione. Pescara con la terza maglia (biancorossa) perché i tifosi non vogliono che venga infangata la maglia storica a strisce bianche e blu. A una cinquantina di chilometri da qui, in montagna, c’è l’Abruzzo coperto di neve e devastato dal terremoto. Fiorentina in formazione improvvisata, soprattutto in difesa. I viola cominciano a premere, ma al 5’ è il Pescara a sfiorare il gol: un tracciante di Bahebeck non trova pronto Zampano . Poi ci prova Tello, di sinistro, ma il pallone finisce fuori. Il ritmo è blando. Testa di Vecino (12’) però impreciso anche se davanti alla porta. Poi, im provisamente, il Pescara va in gol: Biraghi per Caprari che, solissimo, avanza e segna. Proteste di Sanchez per presunto fuorigioco. In realtà bisognerebbe protestare con lui e con De Maio che si sono aperti come libri, lasciando il giocatore del Pescara libero di andare a rete. L’effetto? Un coltello affondato nel burro. Il fuorigioco invocato da Sanchez? Non c’è.

BABACAR – Mica finisce qui: Sportiello (inizio horror con la maglia della Fiorentina, quattro gol subiti) prima deve uscire di piede, poi Tomovic interviene in scivolata su Memushaj che reclama il rigore. Che non esiste. La trama della Fiorentina è ripetitiva e monotona. Passaggi orizzontali, sul tipo della tela di ragno. Con il Pescara barricato a tre quarti, impegnato a non far arrivare il pallone a Babacar, isolato in mezzo alle maglie biancorosse. Possesso palla sterile, dei viola: che non trovano spiragli. Passano i minuti ma il ritmo non cambia. E’ incredibile una Fiorentina così brutta: ferma, svogliata, senza gioco, senza personalità. Non si può andare avanti così. La fine del primo tempo viene accolta quasi come una liberazione. Ma come ha fatto Sousa a preparare la partita così male?

I viiola si abbracciano dopo la vittoria insperata, raggiunta al 95′ a Pescara

TELLO – In avvio di ripresa non c’è Tomovic. Al suo posto Chiesa che su fa notare subito con un bel tiro di poco sopra la traversa. Ma non ci siamo, non ci siamo. Ancora Chiesa: messo giù da Biraghi al limite dell’area. Ammonito il giocatore del Pescara. Eppoi anche Gyomber che va a ostacolare Chiesa. Punizione di Ilicic, palo interno, interviene Babacar che la mette dentro. Non è gol: fuorigioco. Chiesa sta portando molta vivacità. Però è l’unico: una noce in un sacco non può far rumore. Ma all’improvviso (23’) la Fiorentina pareggia. Il tanto vituperato Tello fa partire un tiro da una trentina di metri e la mette dentro. Che dire? Se si tira in porta si rischia anche … di far gol.

TELLO BIS – Il Pescara cerca di tirar fuori la testa, affacciandosi di nuovo nell’area della Fiorentina. Ma i viola devono insistere, non ci si può accontentare di un pareggio a Pescara. Chiesa conquista un bel pallone, serve Vecino: murato. Fiorentina più dinamica, ma non riesce a sfondare. Bizzarri (37’) esce a vuoto su Babacar che non ne approfitta. Ilicic (38’) fallisce un rigore in movimento: pallone altissimo. Che sciupone! Il Pescara lotta con tutte le forze. E’ alle corde ma continua a mettercela tutta. E la Fiorentina non risce a trovare il gol. Cinque minuti di recupero non servono. Si palesa un pareggio mortificante. E invece no: proprio all’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero, Tello tira e la mette dentro. Nessuno la tocca. Il gol è suo. Doppietta vincente. Resterà negli annali e chi non l’ha vista non riuscirà a immaginare a una vittoria così.

Pescara – Fiorentina

Pescara (4-3-2-1) Fiorentina (3-4-2-1) 
Bizzarri5,5Sportiello6
Stendardo6Tomovic (nel st dal 1' Chiesa, 7,5)4,5
Gyomber5,5Sanchez5,5
Biraghi6De Maio5
Zampano (nel st dal 26' Brugman, 5)6Tello6,5
Memushaj5,5Badelj (nel st dal 38' Cristoforo, sv)5
Bruno6Vecino6
Crescenzi5,5Maxi Olivera5
Benali5,5Borja Valero5,5
Caprari (nel st dal 34' Kastanos, sv)6,5Ilicic5
Bahebeck (nel st dal 29' Cerri, sv)6Babacar (nel st al 50' Salcedo, sv)5
All.: Oddo5,5All.: Sousa5,5
Arbitro:Russo di Nola6
Marcatori:nel pt al 15' Caprari; nel st al 23' e al 50' Tello
NoteAmmoniti: Tomovic, Vecino, Benalj, Badelj, Biraghi, Gyomber, Bruno

 

Tag:, ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.