Le interviste di Pescara-Fiorentina

Sousa: «L’importante è vincere. In futuro ancora a Firenze? Il futuro è figlio del presente»

di Redazione - - Sport

Stampa Stampa

Paulo Sousa

PESCARA – Basta vincere: anche al 95′ dopo una partita tutt’altro che esaltante. Paulo Sousa commenta: «Se continueremo a vincere sempre all’ultimo mi va benissimo, basta prendere i 3 punti. Dobbiamo però andare più volte al tiro perché abbiamo i giocatori per farlo. Abbiamo avuto un buon approccio, loro ci hanno aspettato dietro, chiudendo gli spazi e sono ripartiti. Noi dovevamo essere più veloci nel primo tempo, dovevamo cercare verticalizzazioni e triangolazioni per trovare gli sbocchi. Nella ripresa l’abbiamo fatto, abbiamo portato più uomini in area, abbiamo tentato più uno contro uno e abbiamo creato tante occasioni per vincere. Nella corsa all’Europa non cambia niente – aggiunge – siamo più vicini e dobbiamo continuare così. Noi lavoriamo sempre per vincere, contro ogni difficoltà e in
questa partita l’atteggiamento dei ragazzi è stato premiato. La crescita di Chiesa? Non voglio ripetermi, dall’inizio della
stagione mi ha dimostrato di avere grandi valori tecnici e grandissimi valori umani che rappresentano i valori della
Fiorentina. Cosa mi aspetto da Saponara? Per prima cosa voglio inserirlo nel gruppo, valorizzando le sue caratteristiche e poi piano piano si ambienterà con il nostro gioco. Ha un buon senso del gol e ci potrà dare qualcosa in più in fase offensiva. In futuro ancora a Firenze? Il futuro dipende dal presente. Cerchiamo di vincere il più possibile e questa cosa sicuramente avvicinerà entrambe le parti».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.