Le nette affermazioni del Ministro rassicurano i pensionati

Pensioni: Poletti, non è previsto alcun intervento di riforma, il sistema è sostenibile. Sbugiardato Boeri

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

Stampa Stampa

ROMA – «Non è previsto un ulteriore intervento di riforma previdenziale in alcuna sede». Lo ha affermato il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti, nel corso di un’audizione in commissione Lavoro del Senato, sottolineando anche che «non ci sono
richieste a livello europeo in questo senso. Il sistema previdenziale italiano è sostenibile nel lungo periodo ed è in equilibrio», ha rimarcato inoltre il ministro, che ha così replicato ai rilievi del presidente dell’Inps, Tito Boeri dei giorni scorsi.

Un messaggio rassicurante che Poletti ribadisce più volte: «gli elementi che abbiamo di fronte rispetto agli interventi inseriti nella legge bilancio hanno una dimensione tale da non mettere in discussione l’assetto di bilancio (debito, deficit…anche rispetto ai patti Ue). Una piena sostenibilità del sistema previdenziale, dunque, anche sul piano del debito  pensionistico implicito».
Temi, questi, oggetto dei rilievi mossi al governo dal presidente dell’Inps Boeri, al quale però Poletti ricorda come sia stato lo stesso istituto ad escludere che questo parametro, in quanto
assolutamente variabile e incerto, possa essere usato come elemento di valutazione.

Invece è in programma lo sviluppo del confronto con le organizzazioni sindacali sulla fase due del confronto in materia previdenziale e c’é la volontà di continuare il dialogo. Molti i temi da discutere, spiega, sopratutto relativamente ai giovani, le cui  carriere lavorative sono discontinue a fronte di un ingresso tardivo nel mercato del lavoro, ma anche di entità dell’assegno pensionistico e di lotta alla povertà.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.