Enrico Rossi critica ma nel contempo esprime stima per il manager

Viareggio: Francesco Boccia, Presidente degli industriali, difende Moretti

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

MILANO – Il presidente di Confindustria  Vincenzo Boccia si augura che l’amministratore delegato di Leonardo-Finmeccanica Mauro Moretti «possa dimostrare la sua estraneità in appello alla strage di Viareggio del 2009, causata dal deragliamento di un vagone che trasportava gpl».
Parlando a margine della presentazione della fiera Milano Unica Boccia ha definito Moretti come un grande manager ed ha sottolineato come, a seguito della condanna di primo grado a 7 anni di carcere, non avendo ancora letto la sentenza «ogni riflessione oggi può avere aspetti critici. Comunque – ha aggiunto – mi sembra un po’ eccessivo dare la responsabilità solo ai vertici prescindendo dagli altri soggetti che sono coinvolti nella vicenda».

Ci sembra che l’uscita del Presidente di Confindustria, grande sostenitore del governo Renzi, sia prematura e fuori luogo. Forse avrebbe fatto meglio, come del resto afferma lui stesso, ad attendere le motivazioni della sentenza prima di esprimersi. Attendiamo adesso le reazioni dei parenti della vittime, che certamente non gilela faranno passare liscia.

ROSSI – Nel frattempo anche il Presidente della regione Toscana Enrico Rossi ha detto pilatescamente la sua, non osando contraddire i parenti delle vittime ma lodando Moretti, manager, come noto, vicino al Pd. In un post sul suo profilo Facebook Rossi afferma: «Un passo indietro come segno di umanità. Moretti farebbe bene a decidere di dimettersi. Non ho condiviso molte sue scelte ma ho stima per lui. Dimettendosi, dimostrerebbe di essere non solo una persona capace e perbene, quale è, ma darebbe un segnale forte di umanità e generosità». Bravo presidente, un colpo al cerchio e uno alla botte.

Tag:, , , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.