Il disagio per chi percorre la via

Firenze: situazione di pericolo alle Scuole di Via G. da Montorsoli. Richiesta intervento del comune

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa

FIRENZE – Il sig. Francesco Martinucci ha scritto a Firenzepost per rappresentare la situazione di pericolo che ancora persiste, nonostante gli interventi in atto disposti dal sindaco Nardella, per le Scuole Montagnola Firenze Via G. da Montorsoli. Questa la lettera inviataci, con allegate numerose foto, delle quali riproduciamo le più significative che illustrano la situazione attuale:

«La presente per comunicare che nel comune di Firenze in Via G. da Montorsoli, da circa 20 anni si richiede la sistemazione e la messa in sicurezza dell’aerea montagnola, zona di scuole Nido Coccinella, Materana ed Elementare. Questa zona ogni giorno è frequentata da circa 500 alunni e al momento dell’ingresso e di uscita da altrettante 500 persone accompagnatori. Bene da anni si richiede al Comune di Firenze la sistemazione dell’area e solo dopo un video da me realizzato tramite la richiesta fatta da mio figlio che commenta il video il Sindaco ha risposto e sono finalmente iniziati i lavori, quindi attualmente in corso.

Link video richiesta : https://youtu.be/JOD9iYgRjWs

Link video risposta : https://youtu.be/VL059pR_Pb8

 

Purtroppo come si vede dalle foto in allegato la situazione è rimasta invariata, questo perché non sono stati installati i paletti salva pedone per evitare che gli automobilisti indisciplinati non parcheggino la propria autovettura sopra il marciapiede.

Questa mattina ho avuto modo di parlare con degli incaricati del comune mentre erano ad effettuare delle misurazioni. Ebbene, pare come sempre che la mancanza di paletti sia per la scarsa risorsa finanziaria. Di seguito la lettera che questa mattina ho inviato al Sindaco e ad altri assessori e uffici comunali per risolvere la situazione».

Ci uniamo anche noi alle premure rivolte all’amministrazione, che già una volta ha accolto le istanze dei cittadini della zona.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.