Acquirenti anche minorenni

Firenze: quattro nordafricani arrestati per spaccio e detenzione di stupefacenti. Nel parco delle Cascine

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Navigazione internet continua alle Cascine

FIRENZE – È di quattro arresti per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio il bilancio dei controlli antidroga effettuati ieri pomeriggio dalla polizia nel parco della Cascine, a Firenze. Identificati anche numerosi acquirenti, tra cui ragazzini minorenni, segnalati alla prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Le verifiche sono scattate intorno alle 14, orario in cui, viene spiegato dagli investigatori, nel parco si concentra il maggior numero di spacciatori.

Tra gli arrestati un 21enne del Gambia, visto mentre cedeva marijuana a un 16enne. Il giovane era stato arrestato per spaccio di droga nel parco il giorno precedente. Ieri era finito davanti al giudice, che aveva convalidato l’arresto e disposto per lui la misura dell’obbligo di firma. Poche ore dopo essere uscito dall’aula del tribunale è stato sorpreso nuovamente a vendere dosi. In manette anche un 22enne nigeriano, bloccato poco dopo aver ceduto eroina a due uomini. Altri due pusher sono stati arrestati dopo che hanno tentato di vendere hashish e marijuana a due poliziotti, che stavano intervenendo in aiuto dei colleghi impegnati nell”arresto del 22enne. Si tratta di un 19enne del Senegal e di un 23enne del Gambia. Secondo quanto emerso, alcuni dei clienti dei pusher, identificati dagli agenti, avrebbero detto che all’interno del parco delle Cascine sarebbe possibile trovare ogni tipo di droga a qualsiasi ora del giorno e della notte. La zona controllata ieri dalla polizia è quella nei pressi di viale Lincoln, non lontano dalla fermata della tramvia. Le verifiche con le unità cinofile hanno permesso di trovare e sequestrare dosi di hashish, marijuana e eroina, nascoste sotto le panchine o tra i cespugli.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.