Si sono avvalse della facoltà di non rispondere

Firenze, anarchici arrestati davanti al gip: restano ai domiciliari le due donne arrestate a Villa Panico

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

FIRENZE – Dovranno restare, almeno per ora, ai domiciliari le due giovani donne arrestate martedì scorso dalla polizia di Firenze dopo il blitz a Villa Panico, nell’area di San Salvi, considerata una specie di base logistica degli anarchici.
Stamani sono comparse davanti al gip Fabio Frangini per l’ interrogatorio di garanzia insieme al loro difensore, l’avvocato Sauro Poli.

Entrambe le donne si sono avvalse, secondo quanto si apprende, della facoltà di non rispondere. Lo stesso hanno fatto gli altri tre giovani, sottoposti a obbligo di dimora, anche loro ascoltati dal giudice. Domani, martedì, verrà sentito il terzo anarchico sottoposto ai domiciliari in Sardegna, mentre venerdì prossimo saranno sentiti gli altri quattro giovani per i quali il gip aveva disposto l’obbligo di dimora.  Oltre al presidio davanti al tribunale, effettuato da una
quindicina di giovani, alcuni di loro sono saliti al piano del tribunale dov’era in corso l’udienza davanti al gip e hanno
sostato per alcuni minuti nel corridoio. Non ci sono stati comunque problemi di ordine pubblico.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.