Estendere il regime pubblico anche ai privati

Boeri: ampliare la fascia di orario del controllo malattie a 7 ore per tutti

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
poletti boeri

poletti boeri

ROMA – Il presidente dell’Inps propone l’armonizzazione degli orari nei quali l’istituto potrà fare le visite mediche di controllo ai lavoratori. «Credo – ha detto Boeri – che le fasce orarie di reperibilità debbano essere armonizzate (tra pubblico e privato, ndr) e estese in modo da permettere di svolgere i controlli in modo efficiente, di ridurre le spese e di gestire al meglio i medici. Se una persona è malata – ha aggiunto – starà a casa o in una struttura dedicata. Non ha senso che ci siano differenze tra pubblico e privato». Al momento nel privato le fasce giornaliere nelle quali si deve essere reperibili in casa sono due (10-12 e 17-19) per quattro ore complessive mentre nel pubblico le fasce sono sempre due ma per sette ore totali (9-13 e 15-18). Alla domanda se secondo la sua opinione l’orario dovrebbe essere di almeno sette ore per tutti i lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, Boeri ha risposto di sì.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.