L'intervento del bocconiano sui buoni lavoro

Voucher: Boeri attacca i sindacati, sono loro i maggiori utilizzatori

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

MILANO – Tito Boeri, presidente Inps, torna alla ribalta con le sue dichiarazioni; questa volta non se la prende con i pensionati d’oro, ma con i sindacati. In tema di voucher afferma che questi sono utili, ma vanno regolamentati meglio e aggiunge: «tra i primi 5.000 committenti per l’utilizzo dei voucher ci sono 36 organizzazioni sindacali». Secondo i dati 2016 i sindacati hanno usato quasi 280.000 buoni per 1.559 lavoratori. «La tabella documenta inoltre – ha detto in audizione alla Camera – che tra i maggiori utilizzatori dei voucher (in rapporto al numero di committenti) vi siano le organizzazioni sindacali e le cooperative».

Le polemiche però frenano l’utilizzo dei buoni, a gennaio 2017 ne sono stati venduti meno di 9 milioni, il livello più basso dopo gennaio 2016. Lo si legge nelle tabelle dell’Inps presentate da Boeri. Rispetto a gennaio 2016 la vendita dei voucher è lievemente aumentata (era a 8,5 milioni) ma, grazie all’introduzione della tracciabilità, è molto più bassa della media del 2016 (da marzo sempre superiore a 10-11 milioni al mese).

Per scoraggiare l’abuso nell’utilizzo dei voucher secondo Boeri è necessario rivisitare i controlli e limitare le giornate piuttosto che il numero dei voucher utilizzati e il reddito che da questo deriva. E ha ricordato che con la tracciabilità introdotta dal Governo c’è stata «deterrenza» e si e limitato il numero dei buoni venduti. Il datore di lavoro che abusa dei voucher – ha detto Boeri – deve sapere che rischia «sanzioni e interventi».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.