La vedova Pavarotti riconosce l'evidenza

Comune Firenze: l’Assessore Mantovani rimette l’incarico al Sindaco. Non ha tempo per la nostra città

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Politica

Stampa Stampa

FIRENZE – Il Sindaco Nardella aveva cercato, nella formazione della giunta, di realizzare un coup de théâtre alla Renzi, ma gli è andata buca. Nicoletta Mantovani, la vedova del grande tenore Luciano Pavarotti, lascia l’incarico di assessore alle relazioni internazionali del Comune di Firenze.

Una decisione, come spiega Mantovani in una lettera consegnata al sindaco, arrivata per i troppi impegni legati alle iniziative di commemorazioni del decennale della scomparsa del marito Luciano Pavarotti che non le consentono di svolgere adeguatamente il ruolo di assessore. «So di trovare la comprensione del sindaco e quella di tutta la giunta, oltre che delle tante persone con cui ho avuto il piacere di collaborare in quasi tre anni di lavoro per la città di Firenze – si legge nel documento – con grande dispiacere, ma con altrettanto senso di responsabilità nei confronti della città, del sindaco e dei collegi della giunta, che devo rinunciare all’incarico di assessore alle relazioni internazionali e cooperazione».

Come presidente della Fondazione Luciano Pavarotti, ricorda Mantovani, «mi ero impegnata per la realizzazione di un grande evento celebrativo il prossimo 6 settembre, ma mi sono giunte richieste da tutte le parti del mondo per poterlo ricordare durante tutto questo anno. Le ulteriori conferme recenti di un evolversi rapido e di una sempre più grande quantità di eventi, che la Fondazione si trova a organizzare, mi impediscono di poter svolgere in maniera adeguata il mio ruolo di assessore e di poter servire una città che amo e rispetto profondamente, con la cura che questa merita».

Un riconoscimento all’onestà intellettuale e politica di Nicoletta Mantovani, che riconosce molto correttamente di non poter fornire, ma anche in fondo di non aver potuto fornire, quel contributo che il sindaco, la giunta e i cittadini di Firenze si attendevano.

 

Tag:, , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.