Da martedì 14 a venerdì 24 febbraio

Firenze: al Teatro della Pergola «Sorelle Materassi» con Lucia Poli, Milena Vukotić e Marilù Prati

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

Una scena di «Sorelle Materassi» con Lucia Poli, Milena Vukotić e Marilù Prati

FIRENZE – Da martedì 14 a venerdì 24 febbraio al Teatro della Pergola un trio eccezionale di attrici, formato da Lucia Poli, Milena Vukotić e Marilù Prati, interpreta «Sorelle Materassi», libero adattamento di Ugo Chiti dal romanzo di Aldo Palazzeschi (1934). In scena ci sono anche Gabriele Anagni, Sandra Garuglieri, Gian Luca Mandarini, Roberta Lucca.

L’opera, attraverso le vicende di Teresa, Carolina e Giselda Materassi, coadiuvate dall’incontenibile serva Niobe, rappresenta tutti i temi cari a Palazzeschi: la parodia dello stile di vita e della visione del mondo borghese, il fascino per il nonsense e i giochi di parole, il gusto per l’irrisione dei formalismi. Divertente e anche commovente, nel mostrare la rovina delle due famosissime, stimatissime e agiate produttrici di biancheria di lusso (che hanno fra le clienti la crema della società fiorentina di inizio secolo), per amor del nipote, lo scapestratissimo Remo, che non si fa alcuno scrupolo nello sfruttare la debolezza delle zie che lo hanno allevato, dopo la morte della quarta sorella. Giselda è l’unica a rendersi conto della situazione, ma i suoi avvertimenti rimangono inascoltati. Inutilmente tenta, con il suo solito malumore, di aprire gli occhi alle altre, ma non c’è verso. Non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere.

Del libro sono state fatte riduzioni cinematografiche e televisive con grandissime attrici: nel 1944 un film di Ferdinando Maria Poggioli con Emma e Irma Gramatica, sorelle anche nella vita, affiancate da Clara Calamai e da Paola Borboni. Nel 1972 diede materia a uno degli ultimi grandi sceneggiati Rai, con la regia di Mario Ferrero e la supervisione dello stesso Aldo Palazzeschi; le interpreti erano Rina Morelli e Sarah Ferrati affiancate da Nora Ricci, Giuseppe Pambieri e Ave Ninchi (splendida Niobe); una comparsata ce la faceva anche il giovanissimo Roberto Benigni. Felicemente pubblicato in DVD, è una visione raccomandabilissima, ma anche lo spettacolo che arriva alla Pergola promette bene, vista la caratura delle interpreti, tutte di seria formazione teatrale.

Lucia Poli, nella sua Firenze, ha bisogno di poche presentazioni: gran presenza scenica e gran raffinatezza qualunque cosa faccia, splendida soprattutto nei ruoli che mettono in luce la sua vena ironica e satirica sottile e pungente. Milena Vukotić alla carriera teatrale ne ha affiancata una televisiva (a cominciare dal delizioso «Giornalino di Gian Burrasca» del 1964, con la regia di Lina Wertmüller, passando per la Pina di Fantozzi e la moglie del conte Mascetti in «Amici miei»: ma la filmografia è impressionante e contiene parecchi altri grandi tiroli). Esordi di gran prestigio anche per Marilù Prati, che negli anni Settanta ha recitato da protagonista femminile con Eduardo De Filippo in persona. Lucia Poli, Milena Vukotic, Marilù Prati sono le tre sorelle, rispettivamente Teresa, Carolina e Giselda Materassi.

L’adattamento di Ugo Chiti porta la vicenda al suo nucleo essenziale, mentre la regia di Geppy Gleijeses è attenta all’antiquariato sentimentale, sensibile al ritratto umano: uno dei temi di fondo del romanzo è proprio l’eterno tema della solitudine e del bisogno di affetto degli anziani.

Teatro della Pergola

Da martedì 14 a venerdì 24 febbraio (ore 20:45, domenica 15.45, riposo lunedì 20)

Lucia Poli, Milena Vukotić, Marilù Prati in «Sorelle Materassi», libero adattamento di Ugo Chiti dal romanzo di Aldo Palazzeschi; regia Geppy Gleijeses. Con Gabriele Anagni, Sandra Garuglieri, Gian Luca Mandarini, Roberta Lucca. Scene di Roberto Crea, costumi di Ilaria Salgarella, Clara Gonzales, Liz Ccahua, coordinate da Andrea Viotti, musiche di Mario Incudine, luci di Luigi Ascione. Una produzione Gitiesse Artisti Riuniti in collaborazione con Festival Teatrale di Borgio Verezzi.

Biglietti da 13 a 34 euro. Biglietteria: Teatro della Pergola, Via della Pergola 30, Firenze; 055.0763333 biglietteria@teatrodellapergola.com. Dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30. Circuito regionale BoxOffice, anche online

Durata dello spettacolo: 1 h e 30’, atto unico

www.teatrodellapergola.com

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.