Prodotto da un'azienda cinese

Trasporti: pronto Ehang 184 il nuovo drone-taxi. A luglio sarà presentato in Dubai (video)

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

PECHINO – In Cina è nato un nuovo tipo di mezzo di trasporto che, quando sarà perfezionato, potrà rivoluzionare il sistema del traffico privato urbano. L’Ehang 184, questo il nome del velivolo, è un drone-taxi che l’azienda cinese ha presentato al CES 2016 (Consumer Electronics Show) e ha attirato su di sé le attenzioni degli appassionati. Il quadricottero può essere veramente una piccola rivoluzione per il settore dei trasporti: è ecologico perché si muove grazie all’energia elettrica, è veloce (raggiunge i 100 chilometri orari) e soprattutto non crea problemi al traffico della città. L’unico difetto riguarda la durata della batteria: al momento l’Ehang 184 ha un’autonomia di soli ventisette minuti il che riduce la distanza che il drone può coprire. Vedremo nel futuro gli sviluppi di quest’interessante innovazione. Qui sotto il video della prova del velivolo.

Dopo i test effettuati nello stato nel Nevada durante il 2016, l’Ehang 184 farà ufficialmente il suo debutto sul mercato nel luglio di quest’anno. L’annuncio è stato fatto dall’autorità ai trasporti degli Emirati Arabi Uniti che ha dato il nullaosta al volo dei droni-taxi. Ogni emiro potrà acquistare il proprio Ehang 184 e muoversi velocemente all’interno della città di Dubai. Il drone-taxi ha un costo non alla portata di chiunque: per acquistare il taxi-drone è necessario spendere una cifra compresa tra i duecentomila e i trecentomila euro. Per questo motivo si è scelto gli Emirati Arabi Uniti per lanciare i primi esemplari del quadricottero

Tag:, , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.