Con la collaborazione della Prefettura

Firenze, il questore Roberto Intini ai giornalisti: «Serve rapporto di fiducia nel rispetto dei ruoli»

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Da sinistra: Antonella Mollica, Sandro Bennucci, il questore Roberto Intini, il prefetto Alessio Giuffrida

FIRENZE – Com’è cambiato il «giro di nera» nell’era degli uffici stampa attrezzati e organizzati. La battaglia quotidiana per avere i nomi degli arrestati e i dettagli sugli interventi della Questura e della polizia è stata al centro del secondo appuntamento di «Fatto di cronaca», corso con i crediti formativi organizzato dall’Associazione Stampa Toscana, con la collaborazione della prefettura di Firenze.

Dopo gli interventi del presidente Ast, Sandro Bennucci (anche direttore del nostro giornale, Firenze Post), e del prefetto,  Alessio Giuffrida, è stata la volta del questore di Firenze, Alberto Intini, che ha sottolineato l’importanza del
«rapporto di fiducia tra forze dell”ordine e giornalisti, sempre nel rispetto dei ruoli». Sono poi intervenuti la cronista di
nera e giudiziaria del Corriere Fiorentino Antonella Mollica, il responsabile dell’ufficio stampa della questura di Firenze
Cesare Taraschi che hanno affrontato le varie tematiche del lavoro quotidiano, soprattutto in relazione alla sempre maggiore velocità dell’informazione, oggi costretta a fare i conti con il mondo dei social network.

La parola è poi passata ai tre rappresentanti delle specialità della polizia: il dirigente del compartimento della Polizia postale della Toscana, il vicequestore aggiunto Giorgio Bacilieri, il vice dirigente della Polfer Toscana, vicequestore aggiunto Giulio Eletti, e il commissario capo Andrea Biagioli della Polizia stradale che hanno illustrato le competenze di ciascun settore. Al corso ha assistito anche il dottore Sergio Tinti, presidente dell’Associazione della Polizia di Stato e presidente della società che edita Firenze Post.

Il terzo incontro è fissato per marted¡ 21 febbraio e vedrà la presenza del comandante provinciale dei carabinieri di
Firenze, il colonnello Giuseppe De Liso, del direttore di Toscana TV Daniele Magrini, ufficiali delle varie specialità dei
carabinieri e il comandante provinciale del Corpo forestale Luigi Bartolozzi. I tre corsi di formazione, approvati dal Comitato tecnico scientifico dell”Ordine dei giornalisti e validi ai fini della formazione professionale continua, si svolgeranno nell’auditorium della prefettura di Firenze di via Giacomini e danno diritto a 4 crediti ciascuno.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.