La missione dell'Ad Morelli a Bruxelles

Monte Paschi: la Ue approva la cessione di 45,8 miliardi di crediti deteriorati lordi

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

MILANO – Si chiarisce, in sede europea, il percorso delle vicende Del Monte dei Paschi, che dovrebbe procedere alla vendita in blocco delle sofferenze ad un veicolo partecipato in maggioranza dagli operatori del settore. È questa l’ipotesi che l’ad di Mps, Marco Morelli, ha presentato alla Concorrenza Ue lunedì scorso a Bruxelles e sulla quale avrebbe ottenuto un via libera di massima. Per il piano definitivo ci sarà da aspettare ancora qualche giorno: il 23 febbraio Mps presenterà il piano che ricalcherà nella sostanza quello annunciato nel novembre scorso.

In sostanza Monte dei Paschi lavora a un piano industriale che prevedrà la cessione in blocco dei suoi 45,8 miliardi
di crediti deteriorati lordi. Niente più cartolarizzazione delle sole sofferenze (27,7 mld circa) attraverso l’emissione di tranche, ma una vendita pro soluto, ossia quella in cui il cedente garantisce la sola sussistenza e validità del credito e non la solvibilità del debitore, a più investitori specializzati nella compravendita di crediti deteriorati, sulla falsariga dell’operazione messa in campo da Unicredit per circa 17,7 mld di npl.

Tag:, , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.