Erano tutti esperti scalatori

Incidenti montagna: morti a Gressoney anche due toscani. L’inchiesta della procura di Aosta

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Tragica gita in montagna per una 42enne fiorentinaAOSTA – Il sostituto procuratore Luca Ceccanti ha concesso il nulla osta per i funerali dei quattro scalatori morti ieri in valle di Gressoney dopo essere stati travolti dal crollo di una cascata di ghiaccio. Le vittime sono Antonella Gallo, di 51 anni, bancaria spezzina, Fabrizio Recchia (51), ingegnere di Vezzano Ligure (Sp), Antonella Gerini (50), architetto di Carrara, e Mauro Franceschini (58), di Caprigliola (Ms), tutti scalatori esperti e appassionati di montagna.

Unico sopravvissuto è lo spezzino Tino Amore. La guardia di finanza di Cervinia e i carabinieri di Gressoney hanno trasmesso oggi pomeriggio, 17 febbraio,  gli atti alla procura che ha aperto un fascicolo ex modello 45 (atti che non costituiscono una notizia di reato).

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.