La pronuncia del Tribunale fallimentare

Braccialini: l’asta aggiudicata al gruppo Graziella di Arezzo. Salvi solo in parte (62) i posti di lavoro

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

FIRENZE – L’asta indetta venerdì 24 febbraio dalla sezione fallimentare del Tribunale di Firenze ha avuto un esito imprevisto, in quanto è stata presentata una sola offerta. La storica azienda fiorentina di pelletteria Braccialini è stata aggiudicata, in via provvisoria, al gruppo aretino Graziella di Arezzo, attivo nella gioielleria e nelle energie rinnovabili, e resta quindi in mani toscane.

Graziella Group, che fa capo alla famiglia Gori di Arezzo, ha offerto 6 milioni di euro per il lotto 1, che comprende il ramo d’azienda con i marchi Braccialini e Tua, i quattro negozi monomarca di Roma, Parigi, Milano e Firenze e 52 dipendenti (sui 122 a tempo indeterminato rimasti). Ora il Tribunale avrà 30 giorni di tempo per controllare
i documenti e aggiudicare in via definitiva.
Dei 122 dipendenti sarà riassorbita solo una parte,  visto che 70 – secondo quanto risulta dall’offerta di Graziella – non dovrebbero entrare a far parte della newco.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.