I giudizi severi di Mosca

Mosca, Isis: esperti russi ritengono falso il video di al Baghdadi. Nutrono dubbi anche sul suo ruolo

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

MOSCA – Sarebbe falso l’ultimo audio attribuito al leader del sedicente Stato islamico (Is), Abu Bakr al-Baghdadi, che in un presunto discorso di addio ammetterebbe la sconfitta in Iraq, ordinando ai foreign fighters di ritornare nei loro Paesi di origine e di compiere attentati kamikaze. E’ quanto sostengono alcuni analisti russi che sollevano dubbi anche sul ruolo di al-Baghdadi nell’organizzazione jihadista.
La notizia del nuovo audio era stata diffusa ieri sera dalla televisione irachena Alsumaria, citando fonti locali del governatorato iracheno di Nineve, e rilanciata da tutti i principali media arabi, tra cui al-Arabiya. Nel messaggio, al-Baghdadi avrebbe esortato i suoi seguaci a nascondersi o fuggire sulle montagne irachene, invitando nello specifico i miliziani dell’Is assediati a Mosul a farsi saltare in aria una volta accerchiati dalle forze governative.
Commentando la notizia, Anton Mardasov, analista militare e responsabile dell’Istituto di ricerca sul Medio Oriente di Mosca, ha espresso forti dubbi anche sulla figura stessa di al-Baghdadi, definito dall’esperto solo uno degli ideologi dell’autoproclamato califfato. Come spiegato da Mardasov in un’intervista al sito d’informazione Vzglyad, su al-Baghdadi non ci sono più informazioni affidabili dal 2015, sebbene diversi media iracheni regolarmente
diffondano notizie sulle sue presunti sorti o addirittura della sua morte.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.