I dati del Viminale

Migranti: sbarchi 2017 in Italia a quota 15.844, più 74% rispetto al 2016. Cifra insostenibile. Governo e UE che fanno?

ROMA – Le ultime cifre diffuse dalle autorità sono incredibili. E soprattutto insostenibili. Hanno raggiunto quota 15.844 i migranti sbarcati in Italia nel 2017, ben il 74% in più rispetto allo stesso periodo del 2016, che è poi diventato l’anno record per l’arrivo di stranieri via mare. Nello scorso weekend, indicano i dati del Viminale, c’è stato un picco, con quasi 2.500 sbarchi. Guineani (2.221), nigeriani (1.831) e ivoriani (1.765) sono le nazionalità più rappresentate. Numerosi anche i minori non accompagnati: 1.670 nei primi due mesi dell”anno. Si tratta, nella stragrande maggioranza, di migranti economici, che non hanno diritto di asilo. Una moltitudine che ha già messo a dura prova le strutture, ormai inadeguate, che l’Italia può mettere in campo.

Gli stranieri presenti nel sistema nazionale d’accoglienza sono 174.606: la Lombardia è la regione che ne ospita di più
(23.298, pari al 13% del totale); seguono Lazio (14.754), Campania (14.735) e Piemonte (14.070). I richiedenti asilo trasferiti in altri Paesi europei in applicazione del principio della relocation sono 3.703.

Governo, migranti, Unione Europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080