Mercoledì 8 marzo ore 21

Firenze: al Teatro Verdi la Filarmonica Arturo Toscanini

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

Filarmonica Arturo Toscanini (foto Luca Trascinelli)

FIRENZE – Ospite nel Cartellone dell’ORT, la Filarmonica Arturo Toscanini si esibisce mercoledì 8 marzo alle 21 al Teatro Verdi di Firenze.

Fondata nel 2002, è una delle maggiori orchestre sinfoniche italiane. Il suo debutto è avvenuto al Festival di Strasburgo, con Lorin Maazel direttore; dieci anni fa, a seguito di un periodo gestionale difficile, è stata ricostituita. Dal 2014 ne è direttore principale Francesco Lanzillotta, giovane bacchetta dalla carriera sempre più luminosa, ben noto al pubblico dell’ORT.

La Filarmonica Toscanini apre la serata in nome della contemporaneità, con il Concerto per violino e orchestra ‘The red violin’ che lo statunitense John Corigliano ha ricavato nel 2003 dalla colonna sonora del film omonimo di François Girard per cui, nel 1999, si era conquistato un Oscar, ampliandone l’impianto costruttivo fino ad arrivare all’articolazione del concerto in quattro movimenti. Dalla pellicola alla sala da concerto, questa partitura ha guadagnato un respiro più ampio, nel quale le suggestioni e i rimandi di cui si nutre la musica del compositore americano sono stati ripresi e sviluppati in una dimensione più articolata e completa. Corigliano pesca a piene mani nella tradizione concertistica di un’europa tra  fine Ottocento e inizio del secolo successivo, facendo emergere in  filigrana suggestioni plasmate attraverso una pasta musicale dalla forte e immediata valenza comunicativa: un mondo musicale che restituisce anche rimandi personali e biografici dello stesso compositore, che si intrecciano con la vicenda narrata dal film, incentrato sulla storia di un violino drammaticamente leggendario, che passa di mano in mano con il suo carico di storia e mistero. Il violino, nella pellicola, suscita brama di possesso in vari personaggi che cercano di aggiudicarselo a un’asta. È di colore rosso perché il liutaio che l’ha fabbricato, alla vernice ha mescolato il sangue della moglie morta.

Si farà interprete dell’opera di Corigliano il primo violino della formazione emiliana, Mihaela Costea.

Chiude la serata la Settima Sinfonia di Beethoven, “apoteosi della danza”, secondo la definizione che ne diede Wagner.

Teatro Verdi (via Ghibellina, 99)

mercoledì 8 marzo, ore 21

Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Francesco Lanzillotta direttore – Mihaela Costea violino

John Corigliano, Concerto per violino e orchestra  ‘The red violin’ (2003)

Ludwig va Beethoven, Sinfonia n.7 op.92

Prezzi Teatro Verdi | Stagione Concertistica: Posti numerati I settore €16 intero – €14 ridotto; II settore €13 intero – €11 ridotto (tutti più diritti di prevendita) Biglietti in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19) e presso tutti i punti del Circuito Regionale Box Office. On line su www.teatroverdionline.it

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.