E' considerata la prima nella storia artistica fiorentina

Firenze, Cinque secoli d’arte al femminile: Plautilla Nelli, artista del Cinquecento

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Cultura, Eventi

Stampa Stampa
Plautilla Nelli, Ultima Cena, particolare

Plautilla Nelli, Ultima Cena, particolare.

FIRENZE –  Che alle donne, nel corso dei secoli, non sia stato dato il giusto spazio e la meritata visibilità è ormai assodato. Le donne pur essendo relegate in ruoli secondari all’interno della società sono riuscite ad esprimere le loro capacità. Il mondo dell’arte non ha conosciuto solo artisti uomini. Molte sono state le figure femminili la cui importanza fu riconosciuta quando ancora erano in vita seppure sempre in modo minore rispetto ai loro colleghi uomini. Nomi importanti risuonano nella nostra mente e tra tutti quello, ad esempio, di Artemisia Gentileschi, o ancora di Rosalba Carriera, Sofonisba Anguissola, per parlare solo delle artiste italiane. Dal 9 di marzo fino al 4 giugno 2017, grazie ad una mostra che si è aperta alla Galleria delle Statue e delle Pitture, presso gli Uffizi, viene presentata la pubblico la figura e la carriera di Plautilla Nelli (Firenze 1524 -1588).
Nata a Firenze, entrò all’età di quattordici anni nel convento domenicano di Santa Caterina in Cafaggio, a Firenze, in Piazza San Marco. Una monaca autodidatta che riuscì a imporre un suo stile e dar vita tra le mura del convento domenicano un piccolo, ma attivo laboratorio artistico e artigiano. Una bottega artistica a tutti gli effetti testimoniata dal ritrovamento di una produzione seriale di opere religiose. Opere la cui vendita fu fondamentale per la vita del Convento di Santa Caterina. Appartiene a Plautilla Nelli la realizzazione de «L’Ultima cena», l’unica opera conosciuta al mondo che affronti questo tema pittorico e che sia stata dipinta da una artista donna in epoca non moderna.  L’opera, un tempo conservata nel refettorio di Santa Maria Novella è attualmente in restauro.  La mostra sull’artista fiorentina, a cura di Fausta Navarro, apre una serie di iniziative che la Galleria degli Uffizi ha in programma. Ogni anno un evento da dedicarsi alle donne nel campo delle arti. Il primo, quello  su Plautilla Nelli, è stato possibile anche con il sostegno della fondazione statunitense Advancing Women Artists Foundation, operativa a Firenze dal 2006 che si dedica al restauro e all’esibizione dell’arte femminile conservata nei musei e nelle chiese della città. Come ha spiegato Jane Fortune, fondatore e presidente della fondazione americana “pochi sanno che da ben più di cinque secoli Firenze è un vero e proprio centro per l’arte al femminile”. A dimostrazione di tale affermazione ci sono i numeri. Sono ben più di 2.000 le opere di artiste donne rintracciate e censite nei musei e nelle chiese di Firenze. Questo “altro mondo” dell’arte e della creatività è in attesa di essere rivelato e finalmente apprezzato dal pubblico. Plautilla Nelli rappresenta la prima tappa di questo percorso per portare alla luce un passato silenzioso e invisibile, ma non per questo meno significativo.

Plautilla Nelli
Arte e devozione in convento sulle orme di Savonarola
Uffizi, Galleria delle Statue e delle Pitture
9 marzo – 4 giugno 2017
orario: da martedì alla domenica ore 8.15 – 18.50
Info e prenotazioni: Firenzemusei 055 294883

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.