La persona che gestiva era colpita da interdizione all'esercizio d'impresa

Firenze: sequestrato un bar intestato a una prestanome, sigilli anche alla società proprietaria del locale

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

FIRENZE – Sottoposto a sequestro preventivo su disposizione del gip di Firenze Francesco Bagnai un bar di viale della Repubblica, a Sesto Fiorentino. I sigilli sono scattati anche per la società proprietaria del locale. Secondo quanto accertato dagli inquirenti, sia l’azienda che il bar sarebbero stati amministrati di fatto da una donna di 43 anni, originaria di Brindisi, che li aveva intestati a una prestanome poiché sottoposta alla pena accessoria dell’interdizione dall’esercizio di imprese, dopo una condanna per bancarotta. In base a quanto emerso, la donna avrebbe intestato sia la società che il bar alla sua padrona di casa.

Quest’ultima, sentita dagli inquirenti, avrebbe raccontato di aver accettato la proposta della donna di gestire un bar insieme, del quale lei sarebbe figurata come titolare, ma di essersi poi sempre limitata a seguire le indicazioni della 43enne e di non aver avuto alcun potere decisionale, sia nella conduzione delle trattative per l’acquisto del locale che nella sua gestione.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.