Interpellato dai giornalisti

Consip Emiliano (Pd): «Nessuna data per essere sentito dai pm». Per alcuni sms scambiati con Luca Lotti

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Michele Emiliano con Matteo Renzi: sfida per la segreteria Pd

FIRENZE - Durante la sua visita a Firenze, Michele Emiliano, governatore della Puglia e candidato alla segreteria Pd, rispondendo ai giornalisti ha detto di non sapere quando i pm lo chiameranno per ascoltarlo sulla 
vicenda Consip. «No, non c'è  nessuna data, non mi hanno più convocato, adesso sono in attesa. D'altra parte insisto nel dire che non credo di aver fornito alcuna notizia così essenziale». Al centro dell'audizione potrebbero 
esserci alcuni sms che  Emiliano scambiò con il ministro Luca Lotti, indagato per rivelazione di segreto, nei quali si sarebbe fatto riferimento a Carlo Russo, imprenditore amico di Tiziano Renzi e ritenuto da chi indaga punto 
di contatto tra  Alfredo Romeo e il padre dell'ex premier.

Per quanto riguarda la sfida a Renzi per la segreteria, a Omnibus (La7), Emiliano ha detto: «Renzi con questo modo di fare le elezioni non le vincerà mai, non avranno la maggioranza relativa. Se 
divento segretario di partito le elezioni le vinco, perchè rimetto insieme un  pezzo di partito. Possono votarmi tutti gli italiani progressisti».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.